MCDONALD’S – Utili in caduta libera

MCDONALD'S - Utili in caduta libera

PER DECENNI McDONALD E’ STATO IL MANIFESTO DEL CIBO CHIMICAMENTE ALTERATO. Giocare sull’ imprinting emotivo dei bambini con giochi in loco e tattiche di marketing e di social engineering. Questa è l’etica fondamentale del fast food che si riflette negli orrori dell’industria alimentare : polli imprigionati in gabbie minuscole, soia geneticamente modificata come riempitivio della base di carne,ingredienti chimici del menu alterato in una forma geopolitica dell’imperialismo degli alimenti trasformati che ha portato i ristoranti McDonald ad “occupare” centinaia di nazioni di tutto il mondo favorendo l’esportazione di obesità, diabete e malattie cardiache a livello globale. Ma per fortuna ,lentamente ma inesorabilmente, il pubblico sta prendendo sempre più coscienza del McDonald come costruttore di cibo magico da palcoscenico. Benessere e pubblicità non possono nascondere la verità sul trattamento disumano degli animali, sugli ingredienti alimentari geneticamente modificati e su una insidiosa programmazione sociale che cerca di equiparare il ristorante ad uno stato emotivo di beatitudine.

MCDONALD'S - Utili in caduta liberaUTILI SOCIETARI IN CADUTA LIBERA. Ora, la catena di ristoranti globale sente il vuoto finanziario che inizia quando le persone si rendono conto che vengono alimentate con veleno. Gli Utili societari sono “in caduta libera assoluta”, riferisce Quartz.com. “McDonald ha annunciato oggi che le vendite nei negozi aperti da almeno un anno sono diminuiti di più dell’1,7% a livello mondiale, e del ​​4% nell’importante mercato tutti gli Stati Uniti.” Una caduta del 4% nel mercato degli Stati Uniti è quasi sconosciuta nel settore delle catene di fast food. In questo processo, McDonald – che è stato troppo lento a svegliarsi alla realtà dei consumatori informati e della trasparenza alimentare – è diventato una sorta di deposito di cibo spazzatura per gli ignoranti nutrizionali. E’ il tipo di posto che attira le persone che sono disinformate sul cibo e la nutrizione. Nel disperato tentativo di recuperare il terreno perduto, McDonald ha annunciato la sua intenzione di rimuovere ” gli antibiotici umani” dalla sua alimentazione a base di carne di pollo. In un documento intitolato, McDonald Global Vision for Antimicrobial Stewardship in Animal food”, la società dice che spera di azzerare l’impiego di antimicrobici negli animali da macello che sono per definizione dell’OMS ‘estremamente importanti’ per la medicina umana, ma non approvati per uso veterinario. “

MCDONALD'S - Utili in caduta liberaANCORA PIU’ PREOCCUPANTE E’ IL FATTO CHE IL DOCUMENTO NON DICE NEMMENO QUANTO E COME SIA GRADUALE L’ELIMINAZIONE DI TALI ANTIBIOTICI. Un paragrafo spiega : McDonald “… lavorerà all’interno di ogni zona del mondo con le parti interessate, tra cui fornitori, partner di settore, agenzie governative, organizzazioni non governative, reti di estensione veterinari e universitari, e altri rivenditori per ottenere l’allineamento su aspettative e tempi di sviluppo per la realizzazione e verifica i criteri che consentano di ridurre l’uso di antibiotici medicalmente importanti nella catena alimentare animale. “Con questa tempistica ci vorranno anni per arrivare allo scopo. E allora perché non analizzare tutte le materie prime alimentari per gli antibiotici e respingere i fornitori che non superano il test? ( La Risposta è chiara : Perché allora non avrebbero più cibo da vendere al pubblico …) Comunque McDonald e i suoi menu che ostruiscono le arterie stanno prendendo un brutto colpo nelle vendite, con vendite globali complessive che risultano in calo del 2,6 per cento rispetto a un anno fa. Le vendite nella regione Asia-Pacifico e Medio Oriente sono diminuite del 8,3 per cento, che ha svolto un ruolo significativo nella diminuzione complessiva. I ricavi totali perdono l’ 11 per cento per raggiungere 5,96 miliardi dollari al 31 marzo, e l’utile netto calato del 32,6 per cento a 812 milioni dollari.

MCDONALD'S - Utili in caduta liberaCON 36.000 PUNTI VENDITA IN PIU’ DI 100 PAESI , McDonald sente la pressione del suo traffico clienti in diminuzione. MAC attribuisce il calo a una serie di difficoltà, tra cui l’evoluzione del gusto dei consumatori e ai rivali con menu sani. Presidente e CEO Steve Easterbrook ha detto che la società sta lavorando per risolvere le sfide, tra cui la chiusura ristoranti underperforming e semplificare i menu. “Il team di gestione McDonald è profondamente incentrato sulla trasformazione in modo più rapido per affrontare meglio le esigenze dei consumatori di oggi, le aspettative e il mercato competitivo,” ha detto in una dichiarazione. “Stiamo sviluppando un piano di rilancio per migliorare le nostre prestazioni e fornire una duratura crescita redditizia. Non vediamo l’ora di condividere i dettagli iniziali di questo programma il 4 maggio 2015.” Ma se le speranze McDonald sono di avere reali prospettive di sviluppo, dovrebbe perseguire seriamente la trasparenza del suo cibo e della linea di alimentazione.

La gente vorrebbe sapere tutto su quello che mangia:
• Proveniza del cibo.
• In che modo sono stati a llevati gli animali.
• Come il cibo è stato lavorato e prodotto.
• Gli ingredienti aggiunti.
• Gli ingredienti rimossi.
• Se sono presenti eventuali OGM.
• Se è contaminato con glifosato o metalli pesanti.
• Quale impatto potrebbe avere sulla loro salute.
Ogni fast food che non riesce a muoversi nella direzione giusta nel fornire risposte legittime a queste domande perderà sicuramente quote di mercato. Oggi le persone sono disposte a pagare un po ‘più di soldi in cambio di un po’ più di trasparenza.

Redatto da Pjmanc http:/ ilfattaccio.org

CARNE SEPARATA MECCANICAMENTE – Ecco le nuove regole

Pink_Slime

LA MAGGIOR PARTE DEI CONSUMATORI NON CONOSCE LA CARNE SEPARATA MECCANICAMENTE (Csm) nonostante sia il principale ingrediente di molti wurstel di pollo. Si può trovare anche nei ripieni di tortellini, nei piatti pronti a base di pollo, nelle lasagne e negli hamburger serviti nei fast food di alcuni Paesi (non in Italia).La catena di fast food McDonald’s negli Stati Uniti usava sino al mese di agosto 2011 la Csm come ingrediente degli hamburger e anche alcuni conservanti a base di ammonio.La carne separata meccanicamente è un prodotto della macellazione di cui non si parla volentieri. Sulle etichette deve essere citata, ma le aziende spesso cercano di farlo in modo poco evidente, attraverso caratteri tipografici microscopici, oppure impiegando asterischi a fianco della scritta “carne di pollo” che rimandano a zone remote della confezione. I produttori cercano in tutti i modi di camuffarne la presenza perchè si tratta di quello che rimane delle carcasse spremute di pollo o di tacchino dopo avere tolto ali, cosce e petto. Il tutto viene poi sottoposto ad alta pressione in uno speciale tritacarne dal quale esce una poltiglia rosa utilizzata per produrre i wurstel e altri piatti. C’è anche la carne separata meccanicamente ottenuta dalle ossa del maiale, in questo caso però si usano più spesso macchinari meno invasivi, in grado di togliere le fibre muscolari rimaste, con uno strumento a bassa pressione, per cui alla fine si ottiene un prodotto che assomiglia alla carne macinata.

PINK SLIMENEL PRIMO CASO LA POLTIGLIA ROSA HA UN CONTENUTO DI CALCIO MAGGIORE e anche la quantità di grassi e di colesterolo raggiunge livelli elevati, essendo ottenuta spremendo le carcasse. Si tratta di un ingrediente dal valore merceologico mediocre, sempre più utilizzato dalle aziende perchè costa poco. Possiamo dire che la presenza di Csm in un wurstel di pollo, in una crocchetta, in un cordon bleu o in un arrotolato di tacchino non è indice di qualità (i wurstel tedeschi di buona qualità non impiegano questo tipo di materie prime).L’Autorità per la sicurezza alimentare europea ha elaborato qualche settimana fa un documento che per la prima volta cerca di regolamentare un settore dove non esistono norme di riferimento e metodi di valutazione. Il dossier propone di adottare la percentuale di calcio (rilasciato dalle ossa durante la spremitura o l’asportazione delle fibre muscolari) come parametro per stabilire la quantità di carne separata meccanicamente presente. Il valore di 21 mg/100g corrisponde al 10% di Csm, se il calcio arriva a 39 mg/100g la stima è del 50%, mentre se lievita a 81,5 mg/100g equivale al 90%. Il massimo si raggiunge con 100 mg/100g di calcio equivalente al 93,6% di carne separata meccanicamente utilizzata. Questo schema affiancato all’analisi del colesterolo e alla valutazione microscopica di danno muscolare a carico delle fibre, permette di ottenere risultati verosimili sulla quantità di Csm nel cibo.

EFSA-LOGOSECONDO L’EFSA IL RISCHIO DI CRESCITA MICROBICA NELLA CARNE DI POLLO,tacchino o di maiale separata meccanicamente è maggiore quando si usano alte pressioni, perchè la lavorazione provoca una maggiore distruzione delle fibre muscolari, favorendo lo sviluppo batterico. Il sistema a bassa pressione stressa meno le fibre e il rischio di contaminazione microbica può essere equiparato a quello della carne macinata.La definizione di carne separata meccanicamente si trova in un documento dell’UE del dicembre 2010 che dice:
“Carni separate meccanicamente” o “CSM”: prodotto ottenuto mediante rimozione
della carne da ossa carnose dopo il disosso o da carcasse di pollame, utilizzando
mezzi meccanici che conducono alla perdita o modifica della struttura delle fibre
muscolari.
La definizione era volutamente generica: si volevano coprire tutti i metodi di
separazione meccanica, in modo da poter evidenziare le differenza tra CSM e carni
sezionate o macinate e fissare di conseguenza i requisiti d’igiene alimentare. A causa
dei rapidi sviluppi tecnologici, si è preferito una definizione flessibile. La CSM è
definita dai seguenti criteri:
• la natura della materia prima “ossa carnose dopo il disosso o carcasse di
pollame”;
• l’uso di mezzi meccanici;
• la perdita o la modifica della struttura delle fibre muscolari.

Redatto da Pjmanc http:/ ilfattaccio.org

SUPER SIZE ME – Documentario completo

SuperSizeMe

IL DOCUMENTARIO DI MORGAN SPURLOCK traccia una linea di confine tra la cattiva alimentazione e il cittadino che la “subisce”. Il dito viene puntato contro i fast food e l’oggetto d’indagine l’obesità, non dal punto di vista soggettivo, ma come piaga sociale, come problema mediatico, economico, politico e culturale, come un muro che forse soltanto la medicina pu oltrepassare, ma non abbattere. La trama semplice: Morgan Spurlock si sottopone ad una ferrea dieta a base di grassi. Per tre volte al giorno dovr consumare i pasti da MacDonald’s, avvalendosi della vasta scelta di percorsi calorici da loro consigliati, sempre in formato “supersize”. Il tutto per un mese. Tre esperti, un cardiologo, un nutrizionista e un gastroenterologo seguono il cammino dietetico del regista, prima, durante e dopo…

BUONA VISIONE

 

 

Redatto da Pjmanc http:/ ilfattaccio.org

Bambino -McDonald- Cacca !

McDONALD CACCA QUESTO DOVREBBERO DIRE I GENITORI AI PROPRI FIGLI. Il fast food-spazzatura più famoso al mondo è, invece, sempre più popolato di bambini, accompagnati là proprio dai loro genitori. Questo è sintomo di disinformazione, persuasione o semplice perversione? Al giorno d’oggi tutti dovrebbero sapere che un hamburger di McDonald è pieno di additivi alimentari cancerogeni ma, nonostante possediate l’informazione, vi fidate della pubblicità e continuate, allegramente, a portarvi i vostri bambini perché si possano sbaffare contenti un Happy Meal, perché regalano i palloncini colorati e perché c’è la statuetta di Ronald McDonald sorridente. A morte Ronald McDonald!Cosa dite? McDonald ha superato tutti i controlli di qualità? Cazzate. Che qualità? Quali controlli? Parlate di quei certificati che, quando si è potenti come McDonald, si ottengono anche a pagamento? Dovreste ormai sapere che, come i politici si svincolano o modificano a piacimento le leggi (Berlusconi docet, ndr), i magnati dell’industria alimentare e della ristorazione come McDonald possono fare i propri porci comodi, ottenendo facilmente tutti i certificati di cui hanno bisogno. Senza contare poi quelle normative redatte in maniera tale da lasciare spazio ai sotterfugi: vi porto un semplice esempio riguardo McDonald Italia, tratto dalle parole del salutista italiano dott. Enzo Rocchi “in Italia quando sull’etichetta c’è scritto aromi naturali, nel cibo ci possono benissimo essere soltanto aromi artificiali e la cosa non è affatto una truffa in quanto la legge lo permette”. Ora, se volete continuare ad andare a mangiare da McDonald con tutta la famiglia, fatelo, affari vostri… ma se avete tempo ed interesse per la vostra salute, leggete quello che segue.

imagesDAL 1997 London Greenpeace conduce una battaglia con l’impero del fondatore di McDonald, Ray Crock. Si tratta del famoso caso McLibel, che portò a giudizio due giovani attivisti (Helen Steel e David Morris), per aver partecipato alla distribuzione dei famosi volanti “What’s wrong with McDonald” (“Cosa c’è di sbagliato con McDonald?”) che avvenne di fronte a quasi tutti gli stabilimenti McDonald del Regno Unito (a fondo articolo trovate sia la versione per adulti, che quella per bambini della versione originale dei volantini incriminati e quella in lingua italiana, ndr).Gli attivisti inglesi furono i primi a cercare d’informare i clienti di McDonald su quello che mangiavano e lo fecero divulgando gli ingredienti di un hamburger di 80gr.: “46gr. di carne bovina macinata, lingua, cuore, grasso, cartilagini, tendini, intestino; 10gr di carne recuperata meccanicamente dal resto della carcassa e poi tritata; 20 gr. d’acqua; 2 gr. di sale e spezie; 1 gr. di gluttammato monosodico (E620); 5 gr. di polifosfati, additivi e conservanti”. Riguardo all’utilizzo di scarti di animali, come pelle, ossa, sangue, viscere, etc., non si dispone di una risposta ufficiale: alla richiesta di confermare la presenza di questi elementi nei propri hamburger, McDonald ha risposto che sono “segreti di fabbricazione”.

ADDENTRIAMOCI UN PO’ DI PIU’ NEL DISCORSO INGREDIENTI.additivi-chimiciA livello generale, ogni “panino” o frullato o dolce di McDonald contiene: addensanti, coloranti, amidi modificati, edulcoranti, glutammato di sodio, acidificanti, sali di fusione, agenti lievitanti modificati, antiossidanti e conservanti in generale, emulsionanti e tensioattivi, aromatizzanti, dolcificanti, potenziatori di gusto. Solo per cominciare.Andiamo più a fondo? Certo. Parliamo degli additivi alimentari contenuti in quasi tutti i cibi, che la salutare società consumista ci ha abituati a comprare. Non ci fate poi tanto caso alle varie sigle tipo E472 e simili, che trovate in quasi tutti i cibi conservati che comprate al supermercato, non solo da McDonald, vero? Dovreste farlo, dovreste esserne consapevoli, è una responsabilità nei confronti dei vostri figli, affinché possano scegliere, quantomeno, di mangiare sano e di non essere menefreghisti come i padri. (A fondo articolo trovate un elenco di tutti gli additivi usati dall’industria alimentare, ndr).Per quanto riguarda i danni che causano gli additivi alimentari contenuti nei “cibi” di McDonald, vi propongo i risultati della ricerca condotta da un gruppo di ricercatori dell’Università di Southampton, Inghilterra (McCann D., Barret A.). Questo il link per leggere la valutazione, scritta in italiano, di questa ricerca da parte dell’Efsa, l’European Food Safety Authority: valutazione Efsa.

 RISULTATI SCIENTIFICI PARLANO CHIARO. Non solo gli additivi causano danni alla salute fisica dei bambini ma provocano anche disturbi psichici e del comportamento. Gli scienziati raccomandano ai genitori di far seguire ai propri figli una dieta che comporti l’eliminazione di tutti gli alimenti o bevande contenenti coloranti ed aromatizzanti sintetici, glutammati, nitriti, nitrati, BHA, BHT ed acido benzoico, evitando i seguenti additivi:  E102 – E104 – E110 – E120 (utilizzato nei dolci di McDonald) – E122 – E123 – E124 – E127 – E132 – E133 – E150 (McDonald lo utilizza nelle proprie salse e negli sciroppi dei dolci) – E151 – E210 – E211 (sodio benzoato: utilizzato nei sottaceti di McDonald) – E220 (biossido di zolfo, presente nei filetti di pollo di McDonald) – E250 – E251 – E320 – E321.Vi è un’altra serie di additivi nocivi alle persone che soffrono di asma o che sono allergiche all’aspirina ed il loro uso andrebbe vietato soprattutto negli alimenti per bambini: E212 – E213 – E214 – E215 – E216 – E217 – E218 – E219 – E311 – E312 – E621 – E631 – E627. È sconsigliabile, infine, dare ai bambini alimenti contenenti questi conservanti: E249 – E250 – E251 – E252 (nitriti e nitrati di sodio e di potassio).

 ECCO A VOI ALCUNI ADDITIVI NOCIVI UTILIZZATI DA McDONALD

E414 – gomma arabica (nelle salse e nei donuts di McDonald): può provocare riniti e asma;

E330/E331 – acido citrico e citrato trisodico (nel formaggio, nelle insalate, nei filetti di pollo, nei nuggets, nelle guarnizioni e negli sciroppi di McDonald): può provocare macchie della pelle e disturbi renali;

E450/E452 – polifosfati (nel formaggio, nei nuggets, nei milkshakes e nei donuts di McDonald): pericolosi! Rendono il prodotto morbido e succoso, conferendo l’aspetto untuoso. Provocano problemi digestivi ed occlusioni intestinali. Sottraggono calcio all’organismo e favoriscono il rachitismo. Da evitare per i bambini;

E322 – lecitina (nel formaggio, negli sciroppi e nei donuts di McDonald): forti concentrazioni possono influire sull’assorbimento intestinale;

E211 – sodio benzoato (nei sottaceti di McDonald): pericoloso! Causa allergie ed è cancerogeno;

E338 – acido ortofosforico (nel sciroppo di cioccolata di McDonald): pericoloso! Provoca problemi digestivi. Sottrae calcio all’organismo e facilita il rachitismo;

E339/E341 – fosfato di sodio e fosfato di calcio (nelle salse, nei nuggets e nei pancakes di McDonald): pericoloso! Provoca problemi digestivi, stessi effetti del E338;

E422 – glicerolo (nelle salse di McDonald): pericoloso! Provoca mal di testa, sete, nausea ed alta pressione;

E1422 – amido di mais modificato! (nelle salse e nelle guarnizioni di McDonald);

E307 – tocoferolo (nel pollo di McDonald): in grandi quantità provoca macchie della pelle e disturbi renali;

E220 – anidride solforosa (nel pollo di McDonald): pericolosa! Provoca perdita di calcio e distrugge la vitamina

E407 – carragenine (nel pollo, nelle creme di formaggio e nei gelati di McDonald): in forti dosi causa coliti ulceranti e cancro;

E150 – caramello (negli sciroppi, nelle insalate e nei donuts di McDonald): colorante ottenuto trattando gli zuccheri con il calore e sostanze chimiche come acido solforico o ammoniaca;

E620 – glutammato monosodico (negli hamburger e nei formaggi di McDonald): pericoloso! Abbassa la soglia di eccitabilità dei neuroni e provoca reazioni nel sistema nervoso parasimpatico. È responsabile di allergie e del tipico mal di testa e senso di nausea che può manifestarsi dopo aver mangiato da McDonald.

PURTROPPO NON VI POSSO FORNIRE. Ad oggi, un’analisi dettagliata (a parte per il glutammato monosodico) della carne degli hamburger.Un ulteriore consiglio: evitate di usare maionese e ketchup, contengono il cancerogeno sodio benzoato (E211) ed altre schifezze chimiche. No-comment su Coca Cola e altre bevande colorate.…e poi McDonald cerca di imbonirvi e persuadervi pubblicizzando i propri panini come salutari ed assicurandovi di possedere tutti i controlli di qualità. La verità è che McDonald è cacca.Con la speranza che consideriate seriamente quanto male faccia mangiare da McDonald (lo stesso vale per Burger King, KFC e simili, ndr) e lungi dal voler tediarvi con discorsi salutistici ed ambientalisti (qua trovate tutte le informazioni dibattute in tribunale durante il caso McLibel: dalla deforestazione perpetrata da McDonald, alle vergognose pratiche di allevamento e macellazione, alla negazione ai propri dipendenti da parte di Ray Crock del permesso di creare qualsiasi sindacato dei lavoratori McDonald, ndr), vi dico solo una cosa, semplice: non siate pigri, svogliati, del tipo “ma dai un hamburger a un euro me lo faccio e chissenefrega”, perché così le cose non potranno mai migliorare, anzi peggioreranno. Boicottate McDonald per voi stessi, per la vostra salute fisica e mentale ma soprattutto fatelo per i vostri figli.

McDonald cacca !!

>Fonte< 

Redatto da Pjmanc:  https://ilfattaccio.org

CHICAGO – Bimba di nove anni fa tremare McDonald

SMETTETELA DI PRENDERE IN GIRO I BAMBINI

Hannah Robertson, nove anni, è salita sul palco all’assemblea degli azionisti di McDonald e nel silenzio, guardando l’ad Don Thompson, ha detto: “Smettetela di prendere in giro i bambini proponendogli di mangiare cibo a tutte le ore”. Il numero uno colpito ha cercato di dare spiegazioni poi le ha detto: “Sei coraggiosa”Mentre gli scandali travolgono il governo americano, sembra che le nuove generazioni possano avere una risposta ai problemi che affliggono gli Stati Uniti e il mondo. Prima è stata la volta di Asean Johnson, un bambino di nove anni di Chicago che aveva chiesto (con successo) al sindaco della sua città di non chiudere la sua scuola.Adesso tocca a Hannah Robertson, nove anni, che sempre a Chicago ieri è salita sul palco all’assemblea degli azionisti di McDonald’s e nel silenzio, guardando l’amministratore delegato Don Thompson, ha detto: “Smettetela di prendere in giro i bambini proponendogli di mangiare cibo a tutte le ore”.La bambina, nata in British Columbia (Canada), è la figlia di Kia Robertson, blogger piuttosto nota tra i genitori americani per le sue spiegazioni su come scegliere alimenti salutari per i figli e parte del contingente inviato all’assemblea dalla Corporate Accountability International, una non-profit che si occupa di alimentazione, salute e controllo dei comportamenti delle multinazionali.Il discorso di Hannah è stato così convincente che il numero uno del colosso degli hamburger non ha potuto ignoralo: “Vendiamo moltissima frutta e verdura – ha detto – e cercheremo di venderne ancora di più”.

 

POI ALLA FINE DELL’INCONTRO HA VOLUTO PARLARE CON LEI DICENDOLE

“Sei coraggiosa”.Il gruppo non-profit da anni fa pressioni su McDonald’s sostenendo che sia una delle principali cause dell’obesità tra i bambini e gli adolescenti. E ieri ha partecipato all’assemblea per presentare una mozione che costringa la multinazionale a cambiare i suoi menù ricevendo solo il 6,3% dei voti degli azionisti.Intanto se McDonald’s sta cercando di ripulire la sua immagine nei Paesi occidentali – in Italia da oggi è in vendita un’insalata di pasta prodotta insieme a Barilla – non si può dire che stia facendo altrettanto nel resto del mondo. In Giappone, ad esempio, alcuni ristoranti della catena hanno introdotto le mega-patatine, l’equivalente di due porzioni grandi negli Stati Uniti per un totale di 1.142 calorie. La super porzione è finita su tutti i media americani, incluso il canale tv finanziario CNBC.La multinazionale si è giustificata sostenendo che siano state studiate per essere divise tra più persone. Peccato che nel Paese non ci sia una bambina di nove anni pronta a prendere in mano il microfono e rispondere: “Smettetela di prenderci in giro”.

>Fonte<
Redatto da Pjmanc http:/ ilfattaccio.org