IN ARRIVO LA CAFFEINA SPRAY +Video

caffè

GLI ITALIANI VANNO PERFETTAMENTE D’ACCORDO CON LE TAZZINE DI CAFFE’ però… quando il bar è chiuso e non è possibile accendere i fornelli, si può prendere un flacone spray e assumere la propria dose di caffeina.Il progetto è stato lanciato con successo su Indiegogo e a quanto pare a breve la caffeina potrà essere assunta per “osmosi” attraverso la pelle! Chi di voi non ha mai detto qualcosa tipo “oggi mi ci vorrebbe una flebo di caffè” beh, con Energy Spray sarà possibile qualcosa di molto simile.La caffeina può essere naturalmente assorbita dalla pelle. Certo, il caffè in polvere non è solubile, per questo gli ingegneri hanno combinato la caffeina a un derivato della tirosina, un amminoacido che aumenta la solubilità della caffeina così che questa possa essere assorbita dalla pelle e entrare in circolo.

 

MA SECONDO VOI FUNZIONA?A sentire alcune testimonianze pare proprio che questa “energia spruzzabile” sia più che efficace! “Io di solito non ho tempo di scendere a prendere una tazza di caffè al bar perché vivo nel bosco” -afferma una donna- “ma questo prodotto posso portarlo con me ovunque!”. I produttori affermano che la caffeina, così assunta, è anche molto più rapida nel agire.Questo spray, oltre a non avere calorie, zucchero, odore o colore potrebbe anche essere più economico di una busta di latte. Ma se la caffeina si assume così allora il gusto dov’è?

 

 

VIDEO

Redatto da Pjmanc: https://ilfattaccio.org

ENERGY DRINK- DUE MORTI SOSPETTE IN FRANCIA

L’AGENZIA SULLA SICUREZZA ALIMENTARE FRANCESE HA MESSO SOTTO LA LENTE DI INGRANDIMENTO LA MORTE DI DUE PERSONE

La causa? Un attacco di cuore dopo aver bevuto una bevanda energetica.La Francia, a differenza del nostro paese, ha aperto alla vendita di una delle più famose bevande energetiche, la Red Bull, soltanto nel 2010. Fino ad allora, era stata proibita da una relazione dell’AFSSA risalente al 2003. Dopo una serie di esperimenti i ricercatori avevano osservato “effetti negativi neuro-comportamentali” sui topi da laboratorio.Come riporta mnews.it “gli effetti di queste bibite sono semplici da spiegare: sono destinate a fornire energia al consumatore utilizzando alcuni tipi di sostanze stimolanti e per tali motivi non devono essere confuse con le bevande energetiche destinati agli atleti per gli intensi sforzi perché forniscono minerali, essenziali per la reidratazione di sali e calorie.

QUESTE STESSE BEVANDE

Sono composte principalmente di zucchero, di sostanze stimolanti come la caffeina, taurina e glucuronolattone. La rinnovata energia che percepisce il consumatore deriva principalmente dallo zucchero e dalla caffeina che compongono le bevande. Essi contengono 8 grammi di caffeina per dose. Tuttavia, come è noto la caffeina è uno stimolante che consumato in dosi elevate, può essere dannoso.”L’Agenzia per la sicurezza alimentare francese ha comunicato mercoledì scorso di aver ricevuto la segnalazione di due casi di morte per infarto in connessione con il consumo di bevande energetiche. Al momento, le indagini sarebbero in corso.Dal 2008, queste bevande vengono monitorate. Da allora si sono identificati 24 casi di effetti collaterali segnalati, per tredici dei quali ci sarebbe “un possibile o probabile nesso di causalità”, ha sottolineato l’agenzia della sicurezza alimentare. Sono stati segnalati effetti al cuore (disturbo del ritmo: tachicardia), neurologici (crisi di epilessia, tremore, vertigini) e psichiatrici (ansia, agitazione, confusione).

Fonte: Cadoinpiedi

Redatto da Pjmanc http:/ ilfattaccio