AUGMENTIN RITIRATO – E’ allarme

AUGMENTIN RITIRATO - E' allarme per alcuni lotti

L’AIFA trasmette un provvedimento concernente il ritiro di tutti i lotti del medicinale “AUGMENTIN 12 compresse rivestite 875+125 mg”, AIP n. 039785047 della ditta Medifarm Srl. Il ritiro è stato disposto a seguito delle segnalazioni da parte delle ditte GlaxoSmithKline e Medifarm, concernenti etichette interne in lingua rumena. Nelle more del ritiro il medicinale non potrà essere utilizzato. Il farmaco potrebbe essere contraffatto e provenire dalla Romania.

QUI L’ORDINANZA -> http://quotidianosanita.it/allegati/create_pdf.php?all=9269933.pdf&exc=1
Redatto da Pjmanc: www.ilfattaccio.org

AIFA – Ecco un’ altra lista nera di farmaci

AIFA - Ecco un' altra lista nera di farmaci

L’AIFA L’AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO in una nota informativa precisa i potenziali rischi prodotti dal principio attivo contenuto nel farmaco Muscoril che “se assunto costantemente, provoca un rischio di teratogenicità, embriofetotossicità/aborto spontaneo, compromissione della fertilità maschile e come potenziale fattore di rischio di cancro”. La stessa agenzia, infatti, consiglia un dosaggio limitato. Il medicinale non deve, quindi, essere usato per il trattamento a lungo termine di condizioni croniche ma deve essere limitato a 7 giorni per le formulazioni orali, e a 5 giorni, per quelle iniettabili. Inoltre la posologia non deve superare la dose di 8 mg ogni 12 ore, per le formulazioni orali, e di 4 mg ogni 12 ore per quelle iniettabili. Il Muscoril, come gli altri medicinali prodotti ad hoc, è solitamente prescritto per alleviare dolori muscolari, dolorose contratture, associate a patologie acute della colonna, negli adulti e negli adolescenti di età superiore a 16 anni. In pratica, quello che succede nell’organismo è che il tiocolchicoside si trasforma in una sostanza che può causare danni alle cellule: tecnicamente si tratta dell’aneuploidia, cioè un’anormalità cromosomica che a sua volta può determinare i rischi di cui abbiamo scritto. Ecco quali sono i farmaci che contengono questo principio attivo e che sono in vendita in Italia.

ECCO LA LISTA
Decontril
Miorexil
Miotens
Moveril
Muscoflex
Muscoril
Relmus
Sciomir
Strialisin
Teraside
Tioside
Tiocolchicoside generici-equivalenti di varie marche

Redatto da Pjmanc: https://ilfattaccio.org

ANCORA SEQUESTRI DI FARMACI – L’Aifa diffonde la lista completa

ANCORA SEQUESTRI DI FARMACI - L'Aifa diffonde la lista completa

LA NOTIZIA E’ CERTA E LA LISTA E’ STATA DIFFUSA E PUBBLICATA SUL SITO GOVERNATIVO. Dall’ 8 Agosto 2014 l’Agenzia ha diffuso a tutti gli Stati Membri un Rapid Alert attraverso il quale è stato chiesto alle autorità competenti di ritirare dal mercato i farmaci indicati nella lista “prodotti coinvolti in traffici illegali”. La lista è composta di ben 60 farmaci illegali che venivano utilizzati e commercializzati. Si conferma inoltre che come già riportato in precedenti comunicazioni da parte dell’ AIFA, i prodotti oggetto di transazioni illegali attraverso operatori non autorizzati risultano essere solo quelli esportati verso altri paesi europei. Bisogna però prestare molta attenzione per evitare che si venga in contato con confezioni di dubbia entità… Inatti esse, non risulano essere controllate e la loro efficiezia non è assicurata, così come non è garantito il loro effetto benefico sull’ organismo umano… Fate molta attenzione all’ elenco fornito e allegato nell’articolo! Di seguito troverete la lista dettagliata con i nomi dei farmaci coinvolti e tutte le loro caratteristiche!

CLICCA QUI PER VEDERE LA LISTA COMPLETA

Redatto da Pjmanc: https://ilfattaccio.org

FARMACI PERICOLOSI – Ordinato il ritiro urgente ecco quali sono

farmaci - ritiratiDA GIORNI E’ STATO EMESSO UN COMUNICATO DELL’AIFA, Agenzia Italiana del Farmaco, che ha emanato un provvedimento cautelativo con il quale vieta l’utilizzo di nove farmaci prodotti dalla ditta Geymonat, (la stessa produttrice delle supposte per neonati) per difetti di qualità. Nello specifico, è possibile che in questi farmaci ci sia un quantitativo di principio attivo inferiore a quello approvato e indicato in etichetta.

SI TRATTA DEI SEGUENTI MEDICINALI

Alvenex 450 mg (indicazioni: sintomi attribuibili ad insufficienza venosa; stati di fragilità capillare)

Gastrogel 2g/10ml (indicazioni: ulcera gastrica, ulcera duodenale; gastrite acuta, gastriti croniche sintomatiche; gastropatie da FANS, esofagite da reflusso).

Sucrate 2g gel orale (indicazioni: ulcera gastrica, ulcera duodenale; gastrite acuta, gastriti croniche sintomatiche, gastropatie da FANS, esofagite da reflusso)

Intrafer 50 mg/ml e Intrafer 100mg/5ml (indicazioni: terapia degli stati latenti o manifesti da carenza di ferro)

Testo Enant 100 mg e Testo Enant 250 mg/2 ml (indicazioni: castrazione, eunucoidismo, ipogenitalismo, criptorchidismo, turbe della potenza sessuale e oligospermia; metropatie, fibromiomatosi uterina e talune forme di carcinoma mammario della donna, come coadiuvante)

Nabuser 30 (indicazioni: artrite reumatoide, osteoartrosi, spondilite anchilosante, artropatia gottosa, reumatismo extraarticolare; affezioni periarticolari come: borsiti, tendiniti, sinoviti e tenosinoviti, periartrite scapolomerale; processi infiammatori acuti inclusi quelli muscolo-scheletrici, lesioni da sport)

Citogel 2g/10ml (indicazioni: ulcera gastrica, ulcera duodenale; gastrite acuta, gastriti croniche sintomatiche; gastropatie da FANS; esofagite da reflusso)

Ecomì 1%, Ecomì 150 mg e Ecomì 100 mg (indicazioni: infezioni dermatologiche di origine micotica e batterica; infezioni vulvovaginali di origine micotica e batterica)

Venosmine 4% e Venosmine 450 mg (indicazioni: coadiuvante nel trattamento delle varici e delle complicazioni flebitiche, delle emorroidi interne ed esterne e, in genere, negli stati di fragilità capillare e nelle loro manifestazioni).

L’AIFA invita tutti coloro che dovessero avere in casa confezioni di questi farmaci a non utilizzarle.
Nelle farmacie e presso i grossisti i medicinali sono al momento bloccati.

Redatto da Pjmanc: https://ilfattaccio.org

SCIROPPI PER BAMBINI – Chiusa casa farmaceutica Geymonat

SCIROPPO

ANCORA UNA “GRANA” PER LA GEYMONAT LA CASA PRODUTTRICE DELL’OZOPULMIN durante un controllo dell’Aifa e del Nas “sono state rilevate gravi violazioni delle norme di buona fabbricazione”. Sospesa la licenza per la produzione.Prima il divieto di utilizzo. Poi il divieto di vendita. E, infine, la sospensione dell’autorizzazione per la produzione di medicinali. Continuano i guai per la Geymonat Spa, la casa farmaceutica finita al centro di un’indagine per “sospetti difetti di qualità”. Dopo che l’Agenzia Italiano del Farmaco, lo scorso settembre, aveva vietato l’utilizzo dell’Ozopulmin, uno sciroppo per bimbi prodotto dalla Geymonat, nella giornata di ieri l’Aifa ha emesso un provvedimento di sospensione dell’autorizzazione per la produzione di medicinali presso l’officina farmaceutica di Anagni.

GEYMONATIL PROVVEDIMENTO A TUTELA DELLA SALUTE PUBBLICA scaturisce dagli esiti della visita ispettiva effettuata tra il 4 e il 6 settembre 2013 dall’Aifa e dal Nas di Latina, nel contesto delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Frosinone, nel corso delle quali sono state rilevate gravi violazioni delle Norme di Buona Fabbricazione” spiega la Procura.L’Agenzia del farmaco, dal canto suo, ricorda il divieto di utilizzo dei farmaci per “sospetti difetti di qualità legati nello specifico alla possibile presenza di un quantitativo di principio attivo inferiore a quello approvato e indicato in etichetta”.L’autorizzazione alla produzione della ditta Geymonat è “quindi sospesa finché l’Aifa non avrà verificato l’effettiva rimozione delle violazioni riscontrate e quindi la conformità del processo produttivo agli standard di buona fabbricazione”.

>Fonte< 
Redatto da Pjmanc http:/ ilfattaccio