IN ITALIA TUTTO TACE – Vaccino esavalente ritirato in mezza Europa

IN ITALIA TUTTO TACE – Vaccino esavalente ritirato in mezza Europa

IN ITALIA TUTTO TACE - Vaccino esavalente ritirato in mezza EuropaTUTTO QUESTO E’ DAVVERO SCONVOLGENTE E SIAMO DAVVERO DISGUSTATI DAI GIORNALISTI ITALIANI. Ormai non è un mistero che il loro compito è quello di distrarre ognuno di noi, con notizie secondarie, per distoglierci dai veri problemi. La realtà è sempre raccontata in maniera imprecisa, ci dicono solo quello che conviene…MA A VOLTE NEPPURE QUELLO FANNO….Sembra davvero assurdo tutto questo, ma purtroppo è quello che accade ogni giorno nel nostro paese. Cambiano i giornalisti, cambiano le parole.. ma la realtà è sempre più nascosta! La notizia che stiamo per raccontarvi è davvero assurda. In ben 19 paesi del mondo sono stati ritirati migliaia di lotti di vaccino…ma nel Bel Paese nessuno ne parla. O meglio, quei pochi che ne parlano riportano la notizia in modo più che ambiguo. Degli oltre 2 milioni di vaccini esavalenti ritirati in mezzo mondo, destinati a neonati di 3 mesi. Ancora infatti oggi non ne parla alcun quotidiano pur sapendo che valanghe di genitori hanno chiesto comprensibili rassicurazioni alle varie ASL.

Inflexal VLA SECONDA SEGNALAZIONE DELL’AZIENDA PRODUTTRICE DEL VACCINO antinfluenzale esavalente, la olandese Crucell, che ha riscontrato “potenziali pericoli” per la salute in due lotti del vaccino antinfluenzale Inflexal V, arrivando così alla decisione di ritirare l’intera produzione, riporta la data del 1 ottobre. Ovviamente quest’ultima notizia viene amplificata da tutti i media solo inritaro, soprattutto ridosso del ritiro preventivo dell’ Infanrix Hexa. La voce ormai si era propagata, il giro di voci aveva raggiunto molti paesi…OVVIAMENTE, NON IL NOSTRO!! Ormai il nostro paese è troppo impegnato a combattere con una politica ormai senza senso, e una campagna PRO-VACCINO antinfluenzale pur contro ogni evidenza scientifica di utilità! Il nostro “efficiente” Ministero della Salute dimentica, così come la Farmacovigilanza dell’AIFA, è che in caso di ritiro di lotti vaccinali classificati con difetto di CLASSE I (il più pericoloso e dannoso per la salute) vige una incontestabile disposizione EMEA riguardante i ritiri di prodotti dal mercato e la gestione non conforme che impone di allertare il prima possibile tutti i paesi, anche i non non interessati al commercio dei vaccini incriminati. E’ MAI POSSIBILE CHE L’ITALIA NON SA TUTTO CIO’? E’ possibile che sia l’unica ad esserne all’oscuro?Sicuramente dietro questa vicenda c’è qualcosa che va al di la delle nostre competenza, ed è per questo che ancora una volta chiediamo il vostro aiuto nel diffondere questa notizia, così che arrivi agli organi competenti. Non possiamo continuare a subire restando in silenzio. In gioco c’è la sicurezza dei nostri figli.

>Fonte< 
Redatto da Pjmanc http:/ ilfattaccio.org

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.