ANTIBIOTICI NATURALI – Eccone cinque senza bisogno di prescrizione

ANTIBIOTICI NATURALI – Eccone cinque senza bisogno di prescrizione

antibiotici_naturali

GLI ANTIBIOTICI OSPEDALIERI SONO DIVENTATI OGGI UNA DELLE MEDICINE PIU’ PRESCRITTE. Come risultato le persone hanno rovinato il proprio sistema digestivo e, per ironia della sorte, hanno abbassato la loro immunità naturale verso tutti i tipi di infezioni future.In questo articolo elencheremo cinque potentissimi antibiotici naturali che permetteranno di combattere le infezioni senza distruggere il proprio apparato digerente.

aglio1 – AGLIO. L’aglio è stato utilizzato in medicina dalle culture di tutto il mondo per migliaia di anni. Nel 1700 è stato utilizzato addirittura per scongiurare la peste. L’aglio è un potente antibiotico, antivirale, antimicotico con proprietà antimicrobiche ed è in grado di proteggere e facilitare la rimozione dei batteri nocivi. Possiede un elevata percentuale di antiossidanti naturali i quali, oltre a supportare un forte sistema immunitario, distruggono i radicali liberi. Il principio attivo dell’aglio, l’allicina, è il componente chiave che uccide e allontana i batteri nocivi. Per attivare questi composti e far si che l’aglio non perda le proprie proprietà bisogna mangiarlo crudo, in un tè caldo o in alimenti poco cotti. Se avete paura che vi faccia puzzare l’alito, consumatelo dopo averlo immerso nel miele. In Italia si produce l’aglio più buono del mondo.

ARGENTO COLLOIDALE. 2 – ARGENTO COLLOIDALE. È da secoli che l’argento colloidale è conosciuto come efficace antibiotico. All’inizio del 1900, Alfred Searle, fondatore della società farmaceutica Searle, scoprì che uccide i patogeni più letali. Searle dichiarò che l’applicazione di argento colloidale a soggetti umani, ebbe risultati sorprendenti in quanto è, rapidamente fatale per i microbi, senza alcuna tossicità per il suo ospite. Recenti ricerche hanno inoltre dichiarato che, l’argento colloidale, distrugge i microbi come quelli del MRSA, dell’influenza aviaria e della SARS che resistono agli antibiotici di laboratorio.

 

 OLIO DI ORIGANO3 – OLIO DI ORIGANO. L’olio di origano, oltre ad essere un potente antivirale e antimicotico, si occupa dei batteri patogeni senza disturbare gli effetti dei batteri benefici, una potente combinazione tre-in-uno che lo rende un valido sostituto di farmaci pur non incoraggiando la resistenza agli antibiotici. L’ingrediente chiave antimicrobico contenuto nell’olio d’origano, è il carvacrolo. Per far si che diventi efficace, è necessario assicurarsi che sia presente almeno il 70% di carvacrolo.

 

 

 

echinacea4 – ECHINACEA. L’Echinacea è stata usata per trattare una vasta gamma di infezioni per centinaia di anni. Tradizionalmente, è stata utilizzata per il trattamento di ferite aperte, difterite, avvelenamento del sangue e per altre malattie batteriche correlate. Oggi, questa potente erba, è usata principalmente per curare i raffreddori e l’influenza grazie alla sua capacità di distruggere le forme più pericolose di batteri come lo Staphylococcus Aureus, che causa la mortale MRSA.

 

 

 MIELE DI MANUKA5 – MIELE DI MANUKA. Forse, l’antibiotico più gradevole al palato si presenta sotto forma di miele, precisamente quello di Manuka. Applicato localmente può uccidere una vasta gamma di agenti patogeni, tra cui quelli MRSA e anche quelli carnivori in quanto, durante il trattamento, non costruiscono resistenza alcuna. Questo non è certo un elenco esaustivo di antibiotici naturali ma sicuramente, un ottima base per la costruzione della propria farmacia naturale.

 

 

 

>Fonte< 
redatto da Pjmanc http://ilfattaccio.org

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.