ALLARME EBOLA – Primo caso di contagio in Europa

ALLARME EBOLA – Primo caso di contagio in Europa

ALLARME EBOLA - Primo caso di contagio in Europa

LE NOVITA’ CHE GIUNGONO DALL’AFRICA NON SONO RASSICURANTI ED UN PRIMO CASO DI CONTAGIO E’ banner3STATO RISCONTRATO IN EUROPA. Miguel Parejes, un missionario spagnolo di 75 anni, ha contratto il terribile virus in Liberia durante i soccorsi ai pazienti malati. I primi test medici effettuati sul missionario purtroppo non sono positivi. Parejes, durante i primi soccorsi apportati durante l’epidemia in Liberia, avrebbe iniziato a manifestare i primi sintomi del virus. L’uomo è stato portato d’urgenza, insieme ad un’altra suora, nell’ospedale di Madrid. I test sul suo sangue hanno confermato la presenza del virus ed il paziente è stato posto in quarantena. Mercedes Vinuesa, direttore generale della salute pubblica spagnola, ha tenuto a rassicurare i cittadini, garantendo che non esiste nessun rischio di contagio in Europa né tantomeno a Madrid. Nel frattempo una donna gallese è stata posta in quarantena per il sospetto che sia stata infettata dopo un viaggio in Africa; è panico a livello globale. Alcuni scienziati hanno lanciato un appello sulla possibilità che sia fornito il siero sperimentale americano agli africani, per cercare di attenuare il numero delle vittime. Barack Obama, presidente degli Stati Uniti, ha garantito che gli Usa ed i partner internazionali continueranno a fare tutto il possibile per aiutare l’Africa. Continueremo a monitorare e quindi a seguire le notizie sull’epidemia del virus Ebola con continui aggiornamenti sul virus e sulle condizioni di Monsignor Parejes, nella speranza che chi di dovere faccia qualcosa per mettere fine all’incubo Ebola.

 

* Stefano Sorce
>Fonte<
Redatto da Pjmanc: http://ilfattaccio.org

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.