AUSTRALIA – Tecoma dice no a Mcdonald’s e no fu

AUSTRALIA – Tecoma dice no a Mcdonald’s e no fu

 

 

Tecoma-Australia

I PIANI DEL GIGANTE DEL FAST FOOD McDONALD,per costruire il suo primo ristorante nella città australiana di Tecoma, situata nello stato di Victoria, sono messi in discussione da quasi 100.000 persone che hanno recentemente firmato una petizione chiedendo che McDonald rimanga fuori dalla zona. Secondo Yahoo! TV in Australia, i rappresentanti di un gruppo di attivisti chiamato Burger Off ha recentemente volato per 10 mila miglia al quartier generale di McDonald vicino a Chicago per consegnare la petizione e le firme, che i funzionari dell’azienda hanno rifiutato di toccare.Per oltre due anni, BurgerOff e il popolo di Tecoma hanno lottato per mantenere McDonald fuori della loro città, sottolineando come l’intenzione della società sia quella di costruire un grande drive-thru aperto 24 ore vicino a una scuola elementare.Sarebbe “una pubblicità gigante per il cibo spazzatura” per i bambini che ci passeranno davanti tutti i giorni .Ma secondo gli International Business Times , questo enorme sforzo di base che ha incluso le manifestazioni pubbliche, flash mob, social media e altre forme di sensibilizzazione della comunità è stato fino ad ora senza successo per contrastare i piani di McDonald.

No+MaccasQUINDI PER ALZARE LA POSTA BURGEROFF E’ ANDATO DRITTO AL CUORE DELLA BESTIA portando con sé le firme sulle petizioni , con uno sforzo che li ha posti al centro dell’attenzione mondiale.Il gruppo ha anche istituito piccoli canguri gonfiabili in un McDonald occupato di Chicago, che ha contribuito a richiamare ancora di più l’attenzione.Il fine ultimo della protesta, ovviamente, è quello di mostrare a McDonald che non è il benvenuto a Tecoma e di guardare altrove per i suoi sforzi di espansione.La McDonald sembra non si sia interessata alla petizione, continuando la costruzione dell’immobile, fino a quando i BurgerOff e i cittadini di Tecoma hanno occupato il cantiere beccandosi di conseguenza una querela dalla McDonald.

 

Redatto da Pjmanc http:/ ilfattaccio

Rispondi