ISON AUMENTA LA SUA LUMINOSITA’ – Visibile a occhio nudo nel week end

ISON AUMENTA LA SUA LUMINOSITA’ – Visibile a occhio nudo nel week end

Cometa Ison
Cometa Ison

LA COMETA ISON POTREBBE PRESTO ZITTIRE TUTTI I CRITICI CHE L’AVEVANO ACCUSATA DI ESSERE LA DELUSIONE DEL SECOLO.Nelle ultime 24 ore ha infatti aumentato bruscamente la sua luminosità e di questo passo potrebbe diventare visibile a occhio nudo già entro sabato 15 o domenica 16 novembre.Gli esperti della Nasa però non si sbilanciano: riconoscono che la cometa ha messo il ‘turbo’ nelle ultime ore, ma non sono ancora in grado di prevedere se questo possa essere un segnale positivo o funesto.L’aumento della luminosità di Ison potrebbe essere stato causato dall’apertura di una nuova venatura di ghiaccio nel nucleo: in genere, la rapida evaporazione del ghiaccio per azione del calore del Sole è la migliore spiegazione dell’aumento improvviso di visibilità di una cometa. Ma gli esperti dell’Agenzia spaziale statunitense ammettono di non essersi fatti ancora un’idea precisa: il nucleo della cometa è infatti avvolto e offuscato da un’atmosfera verdastra che non permette di osservare direttamente quello che sta accadendo.

cometa-ison-mattina-sera-noivembre-dicembre-2013
cometa-ison-mattina-sera-novembre-dicembre-2013

C’E’ GRANDE INCERTEZZA ANCHE PER QUANTO RIGUARDA IL DESTINO DELLA COMETA.Alla Nasa, infatti, dicono che questo repentino aumento della luminosità può avere una doppia lettura. I più ottimisti sostengono che Ison si sarebbe finalmente ‘accesa’ per dare vita ad un grande spettacolo nelle prossime due settimane. I più pessimisti, invece, sostengono che potrebbe trattarsi solo di un picco momentaneo destinato presto a esaurirsi. Non rimane altro che continuare a monitorare la situazione, rivolgendo gli occhi a Est poco prima dell’alba: in questi giorni Ison sta entrando nella costellazione della Vergine.

 

 

 

>Fonte< 
Redatto da Pjmanc http:/ ilfattaccio

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.