McDONALD’S VS BURGER KING – Chi avrà la meglio?

McDONALD’S VS BURGER KING – Chi avrà la meglio?

 McDONALD'S VS BURGER KING

SI RIAPRE LA LOTTA TRA LE MAGGIORI CATENE DI FAST FOOD A STELLE E STRISCE.Burger King sfida McDonald’s presentando un nuovo prodotto. Si tratta delle patatine fritte Satisfry, meno caloriche rispetto alla ben nota versione proposta dal rivale. Lo scopo è fare presa sui consumatori più attenti alla linea.La strategia di Burger King è molto chiara e mira a colpire il punto più debole di McDonald’s: l’eccessivo contenuto calorico dei piatti proposti dal menù tradizionale. Ecco dunque l’idea di lanciare un nuovo prodotto che possa apparire più salutare e quindi in grado di competere con quanto già offerto dalla concorrenza.Burger King crede fermamente che i clienti abituali dei fast food saranno disposti a pagare circa 30 centesimi in più per delle patatine fritte a minor contenuto calorico e di grassi. Il risultato è stato raggiunto grazie all’impiego di nuovi ingredienti, che permettono di ottenere patatine in grado di assorbire una quantità d’olio miniore durante la cottura.La sfida sembra dunque svolgersi soprattutto dal punto di vista della qualità.

burger-king-patatineUNA PORZIONE DI PATATINE SATISFY CONTERRA’ 190 CALORIE E 8 GRAMMI DI GRASSI ,dunque il 30% del valore energetico e il 40% di grassi in meno rispetto ad una quantità equivalente delle patatine di McDonald’s.L’introduzione di Satisfry è la prima mossa competitiva proposta dal nuovo CEO di Burger King, Daniel Schwartz, che sembra aver colto l’opportunità di allargare la clientela della catena di fast food grazie ad un prodotto che verrà presentato come più salutare rispetto alle proposte dei rivali, rappresentati non solo da McDonald’s, ma anche da tutti gli altri esempi di fast food e take away presenti sul territorio.La decisione segue probabilmente il trend positivo relativo all’apertura di punti vendita dedicati all’alimentazione sana. Il mercato dei Juice Bar, ad esempio, secondo quanto riportato da Forbes, è cresciuto del 13% nel 2012, raggiungendo quota 2,4 miliardi. A parere di Burger King, però, i clienti abituali dei fast food, nel momento in cui volessero optare per uno spuntino più sano, sarebbero attratti più facilmente da un piatto di patatine light, piuttosto che da un frullato. La sfida al ribasso per grassi e calorie lanciata dai fast food viene tenuta sotto controllo con interesse da Wall Street. Chi avrà la meglio?

*Marta Albè
>Fonte< 
Redatto da Pjmanc http:/ ilfattaccio.org

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.