CAMPI FLEGREI – Gli esperti scoprono una nuova bocca eruttiva

CAMPI FLEGREI – Gli esperti scoprono una nuova bocca eruttiva

campi Flegrei

INDIVIDUATA DA UNA RICERCA DELL’ ISTITUTO DI GEOFISICA E VULCANOLOGIA e delle Università di Oxford e Bristol Campi Flegrei NAPOLI – Ecco il nuovo cratere flegreo. Si trova nella zona di Adrano, Artoni e Solfatara la nuova possibile bocca eruttiva dei Campi Flegrei. Lo rivela una ricerca multidisciplinare condotta dai ricercatori dell’Istituto nazionale di Geofisica e vulcanologia insieme ai colleghi inglesi delle Università di Oxford e Bristol, che è stata presentata oggi a Geoitalia 2013, il nono forum nazionale delle Scienze della terra che si sta svolgendo a Pisa. La ricerca ha anche elaborato la stima dei tempi di ristagno dei magmi sotto la struttura dei Campi Flegrei prima che essi vengano eruttati. NUOVE MAPPE DEL RISCHIO – «Si tratta di uno studio – ha spiegato Roberto Isaia, vulcanologo dell’Osservatorio Vesuviano – che dà importanti indicazioni sui tempi di riattivazione del vulcano. Abbiamo presentato nuove mappe probabilistiche di pericolosità vulcanica, nonchè nuove stime di parametri fisici delle eruzioni per la valutazione dell’impatto dei fenomeni eruttivi sul territorio. Queste stime sono fondamentali per la formulazione dei piani di emergenza ai Campi Flegrei, che tra gli scenari possibili dovranno tenere conto anche del fatto che, in quest’area, due eruzioni sono avvenute contemporaneamente da centri eruttivi posti a distanza di più di 5 chilometri l’una dall’altra».
*ARTICOLO COMPLETO

>Fonte< 

Redatto da Pjmanc: http://ilfattaccio.org

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.