PANDORAVIRUS – Una minaccia occulta venuta dallo spazio?

IL MONDO SEMBRA ESSERE ALLA SOGLIA DI UN NUOVO BALZO SCIENTIFICO

Il Pandoravirus, scoperto per puro caso nelle acque presso la costa australiana, il quale colpisce per le sue dimensioni gigantesche, ha fatto parlare di sé tutta la comunità scientifica.Cosa c’è di straordinario in questo virus e perché i ricercatori sono praticamente convinti della sua provenienza extraterrestre?Primo: il Pandoravirus può essere considerato a pieno diritto il più grande virus al mondo. Per quanto sia incredibile, il virus può essere visto persino ad un microscopio ordinario. Le dimensioni di questo megavirus superano di decine di volte quelle di tutti i virus noti oggi e lo stesso si presenta come una cellula batterica.  In precedenza il 93% dei geni del Pandora Virus non era noto alla scienza. Queste proprietà sono talmente straordinarie che gli studiosi hanno cominciato a parlare della provenienza extraterrestre del virus.Non solo, ma il virus è risultato essere poco esigente e, a giudicare da tutto, abbastanza diffuso in natura. Può vivere praticamente ovunque, a partire dai bacini idrici e per finire con l’ameba che abita sulla superficie della lente a contatto. Trovandosi nel corpo del padrone il megavirus si riproduce con successo divorando il DNA delle sue cellule e proteine. Quando il nucleo della cellula divorata rimane distrutto, appaiono centinaia di copie del Pandoravirus e poi il processo si ripete.

 

GLI STUDIOSI FRANCESI

Jean-Michel Claverie e Chantal Abergel, che hanno scoperto il megavirus Pandora, sono convnti che dopo una sua esplorazione minuziosa la biologia farà un immenso balzo in avanti. Il biologo russo Svetlana Kasatkina è d’accordo con la loro opinione:Questa scoperta cambia completamente le nostre idee in merito a come siano i virus. Questo virus è veramente unico. Il suo studio consentirà di capire se poteva o meno provenire da cellule normali. Come qualsiasi altro virus Pandora non può riprodursi fuori della cellula in quanto è un parassita obbligato. Se sarà confermato che gli antenati dei megavirus differivano dagli antenati degli eucarioti e dei batteri, allora potremo forse seguire dettagliatamente l’evoluzione del regno dei virus e dei procarioti.In questo momento i ricercatori ritengono che il Pandoravirus non rappresenti una minaccia per l’uomo. Ma è ancora presto per esserne sicuri, visto che il virus è ancora poco esplorato. Bisogna seguire il suo sviluppo durante un periodo prolungato per formulare una conclusione definitiva. Allora si potrà escludere la provenienza extraterrestre di questa formazione strana e la minaccia da parte della stessa per gli abitanti terrestri.

>Fonte< 
Redatto da Pjmanc http:/ ilfattaccio.org

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.