IN INGHILTERRA LE AMBULANZE DOTATE DI PANNELLI SOLARI

 

IN INGHILTERRA SULLE AMBULANZE LE ATTREZZATURE D’EMERGENZA SARANNO ALIMENTATE DAL SOLE GRAZIE AI PANNELLI INSTALLATI SUL TETTO DEI VEICOLI

La novità è stata annunciata di recente dalla South Central Ambulance Service NHS Foundation Trust. In realtà, il progetto era partito in via sperimentale all’inizio del 2012 ma oggi tutti i nuovi RRV, Rapid Response Vehicles, i veicoli di emergenza sono stati dotati di pannelli solari.In questo modo, si riduce il consumo di carburante e di emissioni inquinanti e i relativi costi, ma anche quelli per la frequente sostituzione delle batterie. Senza contare il tempo risparmiato visto che i veicoli possono ricaricare le loro batterie ovunque si trovano. Finora sono 35 le ambulanze dotate di pannelli solari.Solitamente le ambulanze lasciano i loro motori sempre accesi, seppure al minimo o in stand-by tra le varie chiamate di emergenza, affinché le apparecchiature rimangano cariche. Ma l’introduzione dei pannelli permette di non lasciare acceso il motore dell’ambulanza. I veicoli infatti sono sempre in grado di rispondere alle emergenze perché le batterie (e i dispositivi che esse alimentano) saranno sempre cariche grazie al sole che “bacia” costantemente sui pannelli.

 

DEFIBRILLATORI,NAVIGATORI SATELLITARI E DISPOSITIVI DI COMUNICAZIONE

solitamente alimentati dall’energia prodotta attraverso il carburante, potranno così funzionare con l’energia pulita del sole.La flotta della NHS Foundation Trust potrà dunque essere completamente mobile e autonoma in ogni momento e fornire tutti i servizi dell’assistenza sanitaria mobile anche nei casi più gravi, nelle quattro contee di riferimento dell’Inghilterra: Berkshire, Buckinghamshire, Hampshire e Oxfordshire.Tutto merito del sole se saranno a disposizione più veicoli in grado di rispondere alle esigenze mediche. Ma i vantaggi sono anche economici. La NHS Foundation Trust ha calcolato che con l’utilizzo delle ambulanze dotate di pannelli solari potrà ottenere un risparmio di 30 milioni di sterline in 5 anni, pari al 4% del bilancio annuale. E in Italia?

*Francesca Mancuso

>Fonte<

Redatto da Pjmanc: http://ilfattaccio.org

One Comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.