FLAUTI MULINO BIANCO – Il nuovo spot è da censurare

NUOVA VICENDA TORBIDA IN CASA BARILLA

La nuova pubblicità dei Flauti è da censurare. Quando l’ho visto per la prima volta mi ha lasciato parecchio perplessa ma, a dire il vero, ho pensato che magari fosse una paranoia mia. Approfondendo l’argomento su Il Fatto Alimentare, che di queste cose di occupa in modo professionale, ne ho avuto la conferma: lo spot dei Flauti del Mulino Bianco è da censurare.Altro giro, altra corsa: dopo la pubblicità della Coca Cola, secondo cui sembra che per comprare la felicità sia indispensabile bere litri e litri della bevanda frizzante nera, arriva questa nuova “imperdibile” della Barilla, dove una bambina esordisce dicendo “Non lo mangio perché è buono, lo mangio perché è sano”.

 

UN FLAUTO SANO?

A casa mia, una mela è sana. Una tazza di yogurt magro con i cereali è sano. Una spremuta d’arancia è sana. Una merendina non è per niente sana.Un modo per distruggere anni di studi in fatto di alimentazione sana e corretta distrutti in 17 secondi di tv. Eh, già, perché una frase efficace come questa detta da un bambino insinua dubbi non indifferenti tra i piccoli, ma anche tra le mamme più distratte.Come riporta il magazine, “la normativa europea vieta qualsiasi riferimento tra un alimento e la salute in assenza di valide argomentazioni scientifiche. La norma è stata varata per impedire alle aziende di attribuire ai prodotti caratteristiche salutistiche inesistenti, come è avvenuto in passato per integratori e altri prodotti zeppi di vitamine e minerali o di sostanze esotiche”.Ma forse gli autori avevano sottovalutato il regolamento CE n. 1169/2011 che impone le leggi in materia. Barilla, d’altro canto, sostiene di aver ridotto la quantità di grassi nella ricetta di almeno il 10%. Non è un po poco per affermare che un prodotto è sano?

 

 

di Giulia Ceschi

>Fonte<
Redatto da Pjmanc:  http://ilfattaccio.org

5 thoughts on “FLAUTI MULINO BIANCO – Il nuovo spot è da censurare

  1. Ciao a tutti,
    condivido pienamente quanto scritto sui flauti e più in generale sulle merendine confezionate. Proprio per questo, ho creato nel mio blog una sezione dedicata alle merendine fate in casa:
    http://www.lacucinadiverdiana.it/dolci/merendine-mulino-bianco-e-kinder/
    Quelle che propongo – se non possono essere definite sane – sono almeno fatte con ingredienti semplici, come il burro (e non olio di palma o grassi idrogenati), farina 1 (o con quella di grano duro) e aromi naturali per quanto possibile.
    Se avete delle idee e volete proporre altre merendine da fare in casa, chiedete pure, io le preparerò e posterò la ricette!

  2. Già, c’è anche da segnalare sullo stesso argomento la pubblicità per peso forma, dove la dieta sana diventa mangiare due barrette come pranzo…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


9 × = venti sette

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>