MARTE TERRA E SOLE ALLINEATI AD APRILE – A rischio le telecomunicazioni?

marte_terra_sole

AD APRILE UN NUOVO ALLINEAMENTO PLANETARIO COINVOLGERA’ LA TERRA IL SOLE E MARTE

I due pianeti e la nostra stella si troveranno quasi completamente allineati il mese prossimo, un evento che si verifica una volta ogni 26 mesi. Quali conseguenze? Nulla di catastrofico, ma le trasmissioni radio tra i due pianeti potrebbero correre il rischio di essere danneggiate dalle interferenze del Sole.Osservando l’evento dalla prospettiva della Terra, Marte passerà dietro il Sole. Quest’ultimo, con la sua enorme energia, potrebbe anche mandare in tilt le comunicazioni con i principali strumenti che lavorano su Marte e dintorni, la sonda Mars Odyssey e il Mars Reconnaissance Orbiter della Nasa, e la sonda Mars Express dell’Agenzia spaziale europea (Esa).Le posizioni dei pianeti del prossimo mese coincideranno dunque con una drastica diminuzione delle comunicazioni tra il nostro pianeta e Marte. Quest’ultimo infatti si nasconderà quasi del tutto da noi. Per evitare che in quel periodo vengano inviati comandi che potrebbero compromettere le missioni, i responsabili della missione del Nasa Jet Propulsion Laboratory di Pasadena, in California, si stanno preparando a sospendere dal 9 al 26 aprile l’invio di tutti i comandi per i veicoli spaziali presenti su Marte.

 

solarflareANCHE LE TRASMISSIONI DA MARTE ALLA TERRA SARANNO RIDOTTE AL NECESSARIO

Chiamato Mars solar conjunction, tale allineamento è dovuto alle orbite dei due pianeti attorno al sole. “Questa è la sesta congiunzione per Odyssey”, ha detto Chris Potts del JPL, responsabile della missione Mars Odyssey, in orbita intorno a Marte dal 2001. Nonostante le passate esperienze, spiega lo scienziato che ogni congiunzione è diversa dalle altre. Esse infatti non sono identiche tra loro ma possono variare non solo per la vicinanza e la posizione di Marte rispetto al Sole ma anche in base al periodo che la nostra stella attraversa, nel suo ciclo che dura 11 anni. E il 2013 dovrebbe ospitare il picco dell’attività solare.“La più grande differenza di questa congiunzione del 2013 è avere Curiosity su Marte”, ha detto Potts. Proprio così. Il rover sta esplorando il suolo marziano dove di recente ha trovato antiche tracce d’acqua e gli ingredienti chimici per la vita microbica.Tuttavia, sia Curiosity che Odyssey porteranno avanti le loro osservazioni scientifiche, anche se in maniera ridotta rispetto alle operazioni usuali. Entrambi riceveranno e registreranno i dati e continueranno le trasmissioni verso la Terra per tutto aprile, anche se i dati registrati saranno ritrasmessi in seguito.

Scritto da Francesca Mancuso

>Fonte<
Redatto da Pjmanc: http://ilfattaccio.org

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


quattro + = 13

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>