LA FURIA DI PUTIN – Contro gli indigeni della Russia artica

UN GIORNO PRIMA DELL’APERTURA

della riunione del Consiglio artico in Svezia, le autorità russe hanno decretato la sospensione delle attività della principale organizzazione indigena del paese. Il RAIPON (Associazione russa dei Popoli Indigeni del Nord) rappresenta i popoli indigeni delle regioni artiche della Russia. La sospensione si basa su una forzata interpretazione di una supposta incongruenza nello statuto dell’organizzazione, si tratta in realtà di uno smaccato tentativo di mettere a tacere le voci dei popoli indigeni per impedir loro di opporsi ai progetti di di sfruttamento petrolifero nell’artico russo.In agosto, il RAIPON aveva richiesto il blocco della produzione di petrolio nei terrori ancestrali della regione artica.Il RAIPON è membro del Consiglio artico, un forum intergovernativo che unisce i governi e le popolazioni artiche. La sua sospensione alla vigilia della riunione del Consiglio sembra studiata apposta per eliminare dal meeting un partecipante scomodo.

Tratto da – www.salvaleforeste.it

Redatto da Pjmanc: http://ilfattaccio.org

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


1 + = tre

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>