ASTEROIDE 2012Q QUESTA NOTTE SFIORERA’ LA TERRA

TRANSITERA’ QUESTA NOTTE VICINO ALLA TERRA A UNA DISTANZA DI CIRCA 3MILIONI DI CHILOMETRI

Nonostante sia stato classificato come “potenzialmente pericoloso”, il suo passaggio avverrà senza alcun rischio per il nostro pianeta.È atteso per questa notte l’incontro con l’asteroide 2012OQ, ma non bisogna avere timore perché nonostante sia stato inserito nella classe degli “Oggetti potenzialmente pericolosi” (Pho) il suo passaggio avverrà comunque ad una distanza di sicurezza, circa 3 milioni di chilometri dal nostro pianeta. Chiamato 2012OQ, l’asteroide è stato scoperto la notte del 17 luglio dagli strumenti dell’Osservatorio astronomico spagnolo ‘La Sagra’, in Andalusia, e sarà visibile anche dall’Italia con telescopi di medio diametro a partire già dalla notte di oggi. La distanza minima dal nostro pianeta verrà raggiunta nelle prime ore della sera del 24 luglio quando il corpo celeste sarà a poco meno di 8 volte la distanza della Luna. L’asteroide 2012OQ è un corpo roccioso di circa 200 metri di diametro, la sua traiettoria ravvicinata rispetto alla terra permetterà agli studiosi e agli amanti del cielo di poter godere di questo spettacolo in tutta tranquillità. ”Sarà discretamente luminoso, ma per osservarlo occorrerà comunque un telescopio di medio diametro, piccoli strumenti potranno però riuscirvi fotograficamente”, ha affermato l’astrofisico Gianluca Masi, curatore scientifico del Planetario di Roma e responsabile del Virtual Telescope. La visibilità di 2012OQ sarà comunque buona già a partire da oggi, tanto che dalle 22:30 del 23 luglio il Virtual Telescope dell’Osservatorio Astronomico Bellatrix ne mostrerà in diretta web le immagini.

fonte :http://www.net1news.org/asteroide

Redatto da Pjmanc: http://ilfattaccio.org

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


uno × 1 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>