LA PLASTICA E’ IL NEMICO NUMERO UNO DEL MEDITERRANEO

LE SPECIE PIU’ PERICOLOSE DEL MEDITERRANEO?

Appartengono alla famiglia della plastica, il genere invece è quello umano. E siamo così bravi a proteggerle che nessuna di queste specie rischia l’estinzione, tutt’altro: il Mediterraneo ormai è il loro habitat ideale.Le specie di plastica proliferano. L’Agència catalana de l’Aigua le ha classificate. Nel mare monstrum potete ammirare banchi di profilattici; nutriti stock di batterie; caratteristici mozziconi di sigaretta dalle inconfondibili macchie di rossetto; assorbenti, famosi pesci con le ali.E ancora: bottiglie di vetro, diesel, olio del motore, alluminio, scatole di cartone, buste di plastica, lattine, tappi. Una biodiversità immensa che cresce, nelle acque di tutto il mondo, al ritmo di 8 tonnellate di rifiuti al giorno.Squali feroci e meduse velenose non fanno più paura: i nuovi, gli unici, mostri marini sono loro. Vivono centinaia di anni, causano disturbi all’apparato digerente dei pesci, soffocano le tartarughe, contaminano, lacerano ed inquinano. Il Mediterraneo può candidarsi a grossa discarica protetta. Non disturbate i rifiuti, quando vi immergete.
fonte : http://www.ecplanet.com

Redatto da Pjmanc http:/ ilfattaccio

One thought on “LA PLASTICA E’ IL NEMICO NUMERO UNO DEL MEDITERRANEO

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× sei = 24

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>