I WURSTEL DI POLLO? UNA SPREMUTA DI CARCASSE DI VOLATILI +video

wurstel

COMPRI CONFEZIONI DI WURSTEL DI POLLO AIA,WUBER,PRINCIPE,FIORUCCI…Vai a leggere l’elenco degli ingredienti e noti in una percentuale oscillante tra gli 85 e 90% la scritta carne separata meccanicamente (CSM). Ma di cosa si tratta? Le carcasse di pollo, tolti petto, cosce e pelle, sono trasferiti in speciali presse per essere macinate e fatte passare attraverso setacci per eliminare i residui delle ossa: il risultato è l’ottenimento di una poltiglia rosa. Aggiungendo addensanti e conservanti e, a volte, polifosfati per aumentare la quantità di acqua trattenuta, il lavoro è fatto. Il sapore è ottenuto immergendo i wurstel in bagni di acqua aromatizzata e attraverso spezie ed esaltatori dell’aroma. La spremitura delle carcasse è un sistema efficace, che permette di non buttare via niente, ma la qualità del risultato è mediocre. La poltiglia rosa ha una composizione simile alla carne, ma il contenuto osseo è maggiore e l’aspetto fibroso è scomparso. Quelli di suino sono ancora fatti con vera carne di maiale, costano infatti il 50% in più.

VIDEO

Fonte: Ilfattoalimentare

Redatto da Pjmanc http:/ ilfattaccio

19 thoughts on “I WURSTEL DI POLLO? UNA SPREMUTA DI CARCASSE DI VOLATILI +video

  1. “La spremitura delle carcasse è un sistema efficace, che permette di non buttare via niente, …”
    OK, basta lamentarci del cibo “mediocre”! C’è chi muore di fame e darebbe via una parte del suo corpo per mangiare uno di questi salsicciotti. L’importante è non buttare via niente.

  2. ”C’è chi muore di fame e darebbe via una parte del suo corpo per mangiare uno di questi salsicciotti. L’importante è non buttare via niente.”
    Chi muore di fame vive in Africa e si accontenterebbe di cereali sani e nutrienti, non vorrebbe certo mangiare schifezze!
    Chi è povero e vive in occidente, invece, compera questi prodotti e diventa obeso perché il suo corpo non riesce ad ottenere i nutrienti necessari e ne mangia in quantità continuando ad avere un senso di fame che interpreta nel modo sbagliato innescando un meccanismo non salutare e crudele verso sé stesso

  3. Carcasse spremute?!?!?!?! Ma vi rendete conto??? Non siamo Condor!!!!!
    Se “non sapete cosa fare” con le carcasse: provate a lasciarle ai polli insieme a tutto il resto!!! Loro ne sarebbero felici!!!

  4. Ehi, ma attenzione….mica solo i wurstel sono fatti così! Anche le crocchette di pollo sono fatte in questo modo! Questa tecnica è molto più usata di quel che pensate! La cosa migliore è sempre, nel dubbio o nel momento in cui non si capisce di cosa è fatto un cibo, leggere l’etichetta!

  5. Lo sapevo già come funzionava la cosa.
    Succede con molti alimenti, poche persone sono consapevoli di quello che mangiano veramente.
    Bisognerebbe informarsi e fare delle scelte più sane e meno egoiste.
    E’ uno dei motivi per cui sono diventata vegana e ammetto che ora sto molto meglio!

    • Sì, sono perfettamente d’acccordo con te sulle scelte più sane, ma per questo sono contrarissimo al veganesimo e a queste “mode alimentari”: l’uomo è un animale onnivoro e come tale ha bisogno anche della carne come del pesce! Non c’è nulla di male nel mangiare carne se si è nati per essere onnivori. E’, invece, un grande danno a se stessi e alla propria natura non mangiare un alimento di cui il corpo necessita per sopravvivere!

  6. l’uomo non è onnivoro (basta confrontare la dentatura umana con quella dei carnivori o il fatto di inorridirsi di fronte a un animale morto rispetto alla felicità di un animale carnivoro). Il nostro sistema digestivo fa fatica a digerire i prodotti animali e soprattutto i cibi industriali e molto elaborati con la conseguenza che le persone si intossicano gradualmente dando origine col tempo a innumerevoli malattie. Limitare l’uso di prodotti animali e di fabbrica e aumentare il consumo di frutta e verdura (e diminuire in genere la quantità di roba buttata nello stomaco) equivale ad un’assicurazione sulla vita.

    • No…aspetta…non prendiamo in giro i lettori: cosa c’entra la dentatura dei carnivori con quella nostra se siamo onnivori?? Naturale che una dentatura onnivora non sarà MAI uguale a quella di un carnivoro!

      Non ha, inoltre, alcun peso nel discorso quanto dici sul fatto che “inorridiamo di fronte ad un animale morto”. Quella è una questione di sensibilità personale che non può essere vista come dato oggettivo…per non parlare del fatto che molti esseri umani inorridiscono di fronte ad un cadavere ma di fronte alla povertà di una persona o a problemi personali non fanno un baffo, cosa che ritengo più animalesca di non inorridirsi di fronte ad un animale morto.

      Altro elemento contro la tua tesi è il fatto che i carnivori mangiano animali morti: MAI….salvo qualche raro animale definito “spazzino” se no i carnivori non mangiano mai cadaveri che trovano in giro e te lo dice uno che in mezzo alla natura ci vive.

      Detto questo, il tuo discorso non è attendibile, fai troppa confusione sulle cose. “Il nostro sistema digestivo fa fatica a digerire i prodotti animali e soprattutto i cibi industriali e molto elaborati”: distingui le due cose, non sono identiche, per niente!

      “Limitare l’uso di prodotti animali e di fabbrica e aumentare il consumo di frutta e verdura (e diminuire in genere la quantità di roba buttata nello stomaco) equivale ad un’assicurazione sulla vita”: scusa, ma frutta e verdura non li trattano chimicamente con pesticidi e via dicendo? E sapevi che anche i cibi cosiddetti “BIO” devono essere coltivati ad un tot di metri da coltivazioni NON BIO?

      Conclusione: l’uomo è onnivoro e quindi deve mangiare tutto, nelle giuste quantità!

      • Scusami, ammetto di non avere la capacità di esprimermi con le parole.. quello che ho detto non sono “mie” affermazioni ma un brevissimo riassunto di quanto in un paio di anni ho studiato e sperimentato sui libri di : Lezaeta Acharan, Arnold Ehret, Shelton e altri.. Non è vero che abbiamo bisogno di “un po’ di tutto”, esistono migliaia di persone che vivono senza prodotti animali (vegetariani e vegani) e ti sembrerà assurdo se ti dico che hanno molti meno problemi di un cosiddetto onnivoro (attenzione non ho detto che non hanno problemi). Non è certamente mia intenzione creare confusione, credo che la gente sia intelligente e prima di fidarsi del primo che spara cavolate si impegni ad informarsi con lo studio e con le ricerche. E confermo quanto da te detto sul discorso Bio e non Bio di cui ne so perfettamente la differenza. Anzi aggiungo inoltre che gli stessi prodotti della natura vengono mangiati quotidianamente dagli animali che arrivano sulle nostre tavole, con l’aggiunta di altri composti artificiali, antibiotici, antidolorifici, ormoni della crescita, cattive condizioni igieniche degli allevamenti intensivi… e non ricordo che altro. Niente di personale nè contro di te nè contro nessun altro. Ognuno DEVE essere libero di pensare e agire come vuole.

          • Infatti non sono vegetariano nè vegano. Ogni essere vivente ha una sua specifica alimentazione. Credo che l’uomo abbia la straordinaria capacità di essersi adattato all’onnivorismo (pur con tutte le conseguenze a breve e a lungo termine). Molti definisco l’uomo frugivoro, altri come me credono sia fruttariano. Fin’ora pare che l’unico esperimento di mododieta fruttariana a lungotermine senza effetti dannosi per la salute sia quello di una donna di nome Yana Louis che da 20 anni mangia solo mele. Per il resto ogni associazione (giusta o sbagliata) di alimenti di diversa natura porta a rallentamenti nella digestione e a stati di acidità. In particolare, come dicevo prima, i cibi industriali, cotti e trasformati chimicamente (i cosiddetti cibi morti) non fanno altro che creare problemi a breve termine (dalla banale pesantezza di stomaco) e a lungo termine (malattie del cuore, cancro ecc.)
            Anch’io sono contrario al fanatismo. Bisogna iniziare a mettere in discussione tutto quello che fin’ora ci hanno insegnato fin da piccoli perchè c’è del marcio dappertutto. Siamo fortunati ad avere internet che ci permette di scoprire (come in questo caso) verità assurde. Un saluto.

  7. Condivido in pieno quanto scritto da Mary e Ghebura’s Eyes.. Ps: che disgusto ciò che una certa industria alimentare è capace di inventare e propinare sul mercato.. sono proprio senza scrupoli!!

  8. Mangiare carne e’ come mangiare i cadaveri..e’ quando vedo queste shifezze sono contenta di essere vegana..Siamo quello che mangiamo..uomo senza consapevolezza e’ un uomo perso nel suo cammino!

    • Non esageriamo.
      Ti riporto una riflessione di una mia insegnante delle superiori!
      Secondo te, se altre specie fossero al nostro posto, non ci mangerebbero?

      Sinceramente non vedo niente di scandaloso nel mangiare carne o altri derivati degli animali, sono contrario alla filosofia vegana o vegetariana, ma alla fine ognuno può fare quel che vuole!

      Scusa ma non sopporto la gente che giudica in maniera lapidaria come la tua ;)

  9. CERCO AVVOCATO PENALISTA CHE AVRA’ LA META’ DI QUELLO CHE LO STATO MI PAGHERA’ PER I DANNI SUBITI A CAUSA DI CERTI GIUDICI PERCHE’ NEI PAESI CIVILI CHI SBAGLIA DEVE PAGARE E SE UN MAGISTRATO VIOLA LA LEGGE VOLONTARIAMENTE E’ ANCORA PIU’ GRAVE. TRIBUNALI DI PALERMO: OMISSIONE D’ATTI D’UFFICIO, ARCHIVIAZIONE INDEBITA, ABUSO DI POTERE, CONFERMA DELLA CONDANNA DI UN PADRE INNOCENTE E CONCORSO IN MALTRATTAMENTI SU MIO FIGLIO DA PARTE DI CERTI MAGISTRATI. SU FACEBOK E YOU TUBE: LA STORIA DI GABRIEL CRONOLOGIA AUDIO http://youtu.be/2zNw1500pok.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sei × 9 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>