FUNGHI MANGIA PLASTICA !!

ADAM GUSSE E IL SUO GRUPPO DI RICERCATORI

dell’Università del Winsconsin di La Crosse (Stati Uniti) ha scoperto che un fungo, il phanerochaete chrysosporium, che normalmente si nutre di legno, potrebbe essere altrettanto ghiotto di un tipo di plastica che si trova nelle discariche!Si tratta di una plastica a base di resine fenoliche, derivante dalla fusione, ad alta pressione e temperatura, delle molecole ad anello del fenolo con quelle della formaldeide.Questa struttura molecolare è indistruttibile e pare sia molto simile a quella della lignina, la sostanza di cui abitualmente si ciba il nostro fungo.Crescendo sulla corteccia degli alberi morti, infatti, produce una serie di enzimi che la decompongono.Se questo fungo quindi, fosse davvero in grado di “mangiare” anche le resine fenoliche, si risolverebbe il grave problema dello smaltimento di questo materiale.

LE RESINE FENOLICHE

Sono particolarmente note per la loro durata che ne impedisce il riciclo a fine vita del prodotto.Sono stati sperimentati alcuni metodi di riciclo basati sull’utilizzo di solventi chimici e trattamenti termici ma oltre ad essere troppo costosi, generano comunque sottoprodotti impuri.Le ricerche effettuate da Adam Gusse e la sua équipe, purtroppo, lasciano sospettare che gli enzimi del fungo impieghino alcuni mesi prima di completare il “pasto”. Inoltre, il fungo potrebbe non funzionare in presenza di altri materiali o morire se attorniato da grandi quantità di metalli pesanti.Su una cosa possiamo stare tranquilli: alcuni funghi sono in grado di digerire altre materie plastiche, come ad esempio il polistirene e sono in grado di decomporre altre sostanze inquinanti come il bifenile policlorurato (PCB)!

fonte : http://www.ecozoom.tv/blog

 Redatto da Pjmanc  http://ilfattaccio.org

One Comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.