FINALMENTE E’ UFFICIALE : LA CANNABIS HA PROPRIETA’ MIRACOLOSE

IN UNO STUDIO PUBBLICATO SUL WEB

Dal, National Cancer Institute (sito governativo), si mettono finalmente nero su bianco (ma soprattutto ufficialmente) le grandi caratteristiche di questa pianta.I cannabinoidi sono un gruppo di 21 composti terpenofenoli prodotti unicamente dalla Cannabis sativa e dalla Cannabis indica. [1,2] Questi composti derivanti dalla pianta possono essere indicati come phytocannabinoidi. Anche se il delta-9-tetraidrocannabinolo (THC) è il principale ingrediente psicoattivo, vi sono altri composti noti che hanno attività biologica tipo: il cannabinolo, il cannabidiolo, il cannabicromene, il cannabigerol, il tetrahydrocannabivirin, e il delta-8-THC. Il cannabidiolo, ha la caratteristica di avere una significativa attività analgesica e anti-infiammatoria senza l’effetto psicoattivo (alto) del delta-9-THC.

 

GLI EFFETTI ANTI TUMORALI

Uno studio su topi e ratti indica che i cannabinoidi hanno un effetto protettivo contro lo sviluppo di alcuni tipi di tumori. [3] Nel corso di questo studio di 2 anni, i gruppi di topi e di ratti hanno ricevuto varie dosi di THC attraverso una sonda gastrica. Nei topi, venne osservata, una riduzione sull’incidenza dei tumori epatici e sui carcinomi epatocellulari. Una minore incidenza dei tumori benigni (polipi o adenomi) negli altri organi (mammelle, utero, ghiandola pituitaria, testicoli e pancreas) vennero anche osservati nei ratti. In un altro studio, il delta-9-THC, il delta-8-THC, e il cannabinolo si sono dimostrati utili nell’inibire la crescita del carcinoma del polmone di Lewis in vitro ed in vivo. [4] Inoltre, altri tumori sono risultati sensibili agli effetti inibenti di questa pianta. [5-8]I cannabinoidi possono causare effetti antitumorali attraverso vari meccanismi: inducendo la morte cellulare, interropendo la crescita cellulare, e attraverso l’inibizione dell’angiogenesi tumorale e della metastasi. [9-11] I cannabinoidi sembrano uccidere le cellule tumorali lasciando intatte quelle sane proteggendole, addirittura, da quelle cancerogene. Questi composti hanno dimostrato di indurre l’apoptosi nei glioblastomi sotto coltura e indurre la regressione degli stessi nei topi e nei ratti. I cannabinoidi proteggono le normali cellule gliali astrogliale e oligodendrogliali dall’ apoptosi mediata dal recettore CB1. [10,11]In un modello in vivo utilizzando topi con una grave immunodeficienza, vennero generati dei tumori sotto cutanei inoculando gli animali con cellule tumorali (del polmone) umane [12]. La crescita del tumore è stata ridotta del 60% nei topi trattati con il THC rispetto ai topi che componevano il gruppo di controllo. I campioni di tumore hanno rivelato che il THC ha avuto effetti antiangiogenici e antiproliferativi.Inoltre, sia i cannabinoidi di origine vegetale che quelli endogeni sono stati studiati per i loro effetti anti-infiammatori. Uno studio sui topi ha dimostrato che sistema cannabinoide endogeno fornisce una protezione intrinseca contro l’infiammazione del colon. [13] Come risultato, è stata promulgata l’ipotesi che i phytocannabinoidi e gli endocannabinoidi potrebbero essere utili nella lotta al cancro colon/rettale [14].Un altro studio ha dimostrato che il delta-9-THC è un potente agente antivirale selettivo contro il sarcoma di Kaposi (KSHV). [15] I ricercatori hanno concluso, garantendo un maggior approfondimento sugli studi dei cannabinoidi e degli herpesvirus, poiché essi porteranno allo sviluppo di farmaci che inibiscono la riattivazione di questi virus oncogeni. Successivamente, un altro gruppo di ricercatori ha riportato un aumento nell’efficienza dell’infezione umana KSHV nelle cellule dermiche microvascolari epiteliali in presenza di basse dosi di delta-9-THC [16].

 

STIMOLAZIONE DELL’APPETITO

Molti studi sugli animali hanno già dimostrato che il delta-9-THC e gli altri cannabinoidi hanno un effetto stimolante sull’appetito e sull’assunzione di cibo. Si ritiene che il sistema dei cannabinoidi endogeni possa servire come regolatore del comportamento alimentare. Il cannabinoide endogeno anandamide, potenzia notevolmente l’appetito nei topi. [17] Inoltre, i recettori CB1 nell’ipotalamo potrebbero essere coinvolti negli aspetti motivazionali e appaganti del mangiare [18].

 

 

ANTI DOLORIFICO

La comprensione del meccanismo attraverso cui i cannabinoidi inducono l’analgesia (assenza di dolore) è aumentata grazie allo studio dei recettori dei cannabinoidi, gli endocannabinoidi, e degli agonisti e antagonisti sintetici. Il recettore CB1 è presente sia nel sistema nervoso centrale (SNC) che nelle sue terminazioni nervose periferiche. Simile ai recettori degli oppioidi, livelli molto alti del recettore CB1 sono stati trovati nelle sezioni del cervello che regolano il processo nocicettivo [19]. Il recettore CB2, che si trova principalmente nei tessuti periferici, esiste a livelli molto bassi nel sistema nervoso centrale. Con lo sviluppo degli antagonisti dei recettori specifici, sono state ottenute ulteriori informazioni sul ruolo dei recettori cannabinoidi endogeni e sulla gestione del dolore. [20,21]

 

 

 

Fonte originale: cancer.gov

Redatto da Pjmanc:  http://ilfattaccio.org

76 thoughts on “FINALMENTE E’ UFFICIALE : LA CANNABIS HA PROPRIETA’ MIRACOLOSE

  1. Ciao, ho cercato l’articolo sul sito cancer.gov ma non l’ho trovato.
    Forse è questo? Però nel documento che ho linkato ci sono molte meno informazioni.
    Bell’articolo comunque

  2. Dire che la marijuana sia una panacea per tutti i mali, mi sembra un’esagerazione; comunque i vantaggi, del curarsi con la cannabis, mi sembrano superiori a ogni stupida diffidenza: Anche la comunità scientifica se ne stà rendendo conto.
    Ora hanno trovato un’oscuro studio Neo-Zelandese su l’associazione degli ammine-aromatici della marijuana con alcuni tumori dei polmoni, fortunatamente il Dr. Donald Tashkin – Specialista malattie polmonari e ricercatore del Governo Federale – UCLA Geffen School of Medicine (che studia, da più di 30’anni, gli effetti della marijuana sui polmoni):
    (Studio finanziato dal National Institute on Drug Abuse).
    Ha confutato i risultati della ricerca e ha osservato che anche nei grandi fumatori di marijuana (usata anche più di 22.000 volte nell’arco della vita) non hanno mostrato alcun aumento dell’incidenza dei tumori.
    “All’inizio, quando la nostra ricerca è apparso come se ci sarebbe un impatto negativo sulla salute dei polmoni, ero contrario alla legalizzazione perché pensavo che avrebbe portato ad un aumento dell’uso e che avrebbe portato un aumento degli effetti sulla salute”, dice Tashkin. “Ma
    a questo punto, sarei a favore della legalizzazione.
    Il fumo di tabacco provoca danni molto maggiori. E in termini di un intossicante, l’alcool provoca danni molto più grandi.” D.T.
    Alcuni links
    Top Anti Drug Researcher Changes Mind, Says Legalize Marijuana
    Traduzione Google
    The Washington Post: Study: Finds No Cancer-Marijuana Connection
    http://www.pazienticannabis.org/index.html

    http://www.hempyreum.org/scientifico-medico-e-terapeutico/2156-israele-cannabis-medica-prescritta-in-casa-di-riposo.html

    http://medicalcannabis.it/mainpage.php
    http://servizi.cup2000 – Il Prof. Giovanni Ambrosetto risponde alle domande inerenti: Marijuana in medicina
    Uso terapeutico della cannabis. Il rapporto della Camera dei Lord

  3. da mo che lo sanno ma gli conviee molto di piu lasciarla illegale almeno ci mangia solo lo stato mentre potremmo coltivarla nell’orto!gli unici danni sono conseguenti alla dittatura,tutti quelli derivanti dai sensi di colpa!potrei indicare paesi interi dove tutti la fumano da 30 anni che so io,pure insieme ai figli in certi casi e stanno tutti na favola! guardate http://www.express-news.it/news/i-primi-cristiani-usavano-lolio-di-cannabis-per-lestrema-unzione-e-non-solo/

  4. Ma nell’articolo non si parla di fumarla…possiamo essere sicuri che la combustione non modifichi qualcosa e la faccia diventare dannosa per l’organismo?

  5. Si vabbè! Ma come medicina, non è che te la devi fumare. I polmoni servono per respirare ossigeno ed emettere anidride carbonica, tutti gli altri fumi sono dannosi.

    • I polmoni servono per respirare ossigeno ed emettere anidride carbonica (VERO)
      tutti gli altri fumi sono dannosi (FALSO).
      hai mai fatto un aerosol? i danni sono provocati da particelle nel fumo, residui di combustione, che nello spinello hanno origine da tabacco e cartina. (esistono strumenti chiamati VAPORIZZATORI che permettono di fumare in maniera sana, sono ad oggi utilizzati da molti pazienti che soffrono di malattie croniche e degenerative).

      L’assunzione dei cannabinioidi avviene attraverso le mucose (quindi anche i polmoni), il THC per essere ATTIVO deve subire una decarbossilazione, questa perdita di 1 atomo di carbonio con la combustione è immediata, se invece si vuole ingerire la sostanza, bisogna prima cuocerla!
      PER TUTTI: mangiare un pezzetto di fumo non dà effetti, ma si rischia di prendere l’epatite.

    • La canapa in se non è nociva anche se fumata…il problema rimane sempre la combustione. In ogni caso, credo faccia cmq meno male farsi 4 canne al giorno che fumarsi un pacchetto di sigarette. Per tutto il resto…esistono i vaporizzatori che eliminano il problema della combustione…

  6. mi spiace per tutti i fumatori ma lo studio specifica che gli effetti positivi si hanno, non fumandola, penso che sia nociva al pari delle sigarette, ma inniettandola direttamente nell apparato gastrico quindi con buona pace degli sballoni la scoperta non sarà delle migliori senza poi contare gli efetti deleteri sul cervello del resto lo studio è chiaro nel definire il delta 9 THC come uno psicoattivo mlto forte …

    • Caro antonio, bastano 5 g di burro per grammo di maria a preparare del thc perfettamente assorbibile dall’apparato gastrico…. ahh e lo sballo è ben più intenso e duratoro del fumare! (buona pace degli sballomani….GNURANT!)

      • diglielo a questo….saltarla in padella con un po di burro e mangiarla servita poi con del te caldo…assicura non solo benessere x il corpo ma uno sballo che dura diverse ore….il prob rdesta sempre lo stesso…è illegale xche costa poco chiunque puo coltivarla…sapevate che si crea un combustibile quasi pari al gasolio x le autro? e carta e stoffa e plastica…..sapevate che piantata lungo gli argini dei fiumi previene straripamenti e frane, insomma dalle industrie farmaceutiche a quelle petrolifere…davvero credete che mai la legalizzeranno?? poveretti a poi tutti sti superpotenti come fanno a tenerci schiavi di petrolio ecc ecc ecc….APRITE GLI OCCHIETTIIIII

    • Penso che la ricerca del Dr. Donald Tashkin ha risolto questo teorema (vedi il mio commento e link: http://www.counterpunch.org/2005/07/02/study-smoking-marijuana-does-not-cause-lung-cancer/ ).
      Il problema nocività esiste nell’uso della marijuana mescolata al tabacco, soprattutto nell’usare del pessimo hashish marocchino: Questo hashish (polline di cannabis) viene pressatto con macchinari molto potenti, “nel processo meccanico” può arrivare a temperature estremamente alte e possono formarsi sostanze tossiche (cosa che non accadeva con i metodi tradizionali di pressatura).
      Lo stesso vale per la marijuana proveniente dall’Albania, che pare essere trattata con fertilizzanti tossici e ammoniaca.
      Tutto questo non accadrebbe se la marijuana fosse legalmente disponibile in Italia, potremo coltivare e consumare marijuana paragonabile ai nostri migliori vini.
      Importare l’hashish prodotto con metodi tradizionali e permetterci di usare “a bassissimo costo” marijuana pura (senza doverla mescolare al tabacco).
      Per quanto riguarda l’uso “orale”, la marijuana è persino più efficace; però questo non piace a molti consumatori, a causa della persistenza dell’effetto, mentre l’effetto di uno spinello ha una durata di 1 o 2 ore, la durata dell’uso orale è difficilmente prevedibile (come bere un caffè troppo tardi e non riuscire a prendere sonno).
      In termini medici, l’uso orale è migliore nei disturbi cronici o persistenti, mentre il fumo è preferibile nei disturbi passeggeri.
      Inoltre esiste la vaporizzazione, un’eccellente e sana alternativa per chi non sopporta nessun tipo di fumo.

    • Caro Antonio, come giustamente dici l’assunzione della cannabis non deve avvenire tramite la “canna” ma ci sono altri metodi appositi per evitarne la combustione e quindi gli effetti dannosi.Tra questi metodi il più famoso è sicuramente il vaporizzatore http://www.fuoriluogo.it/eodp/vapor2.htm,
      che non vorrei dire una cavolata ma è anche il metodo alternativo alle iniezioni utilizzato nei casi medici in cui è necessaria l’assunzione di cannabis…rimane sempre il fatto comunque che è un pò azzardato dire “nociva al pari delle sigarette”…fortunatamente tra il fumare una sigaretta e una canna la differenza è ancora molto molto forte, partendo dalla quantità di tabacco presente in una e nell’altra, per finire con un altro elemento molto importante ovvero la carta utilizzata nei due casi..nella sigaretta è una sorta di composto chimico autocomburente, nella canna la carta utilizzata è puramente naturale (notare infatti che una sigaretta accesa e lasciata li si fuma da sola, la canna grazie a dio no XD).
      Infine…tutti parlano di questi effetti deleteri sul cervello e sulla vita in generale….ora come ora non ricordo esattamente dove ho letto questi dati, tuttavia non è mai, e ripeto, MAI, stato documentato un decesso a causa di overdose di cannabis e tantomeno una perdita di facoltà mentali dopo che l’intossicazione da cannabis viene completamente assorbita dall’organsimo…detto in parole povere: fumi una canna, per magari un’ora non ricordi nemmeno dove abiti, finito l’effetto torni a tutti gli effetti quello che eri prima.

      Spero possa esservi stato d’aiuto, comunque a chi fosse interessato consiglio questo altro sito, molto interessante e soprattutto molto veritiero in merito ai documenti che vi vengono pubblicati…. un saluto a tutti gli amanti, come il sottoscritto, della natura in ogni sua forma!!!! ;)

    • …ma perchè non la smetti di dire ste cavolate! chi usa l’erba solo per sballare sicuramente sbaglia! ma non tutti quelli che usano erba, vogliono solo sballare. Inoltre gli effetti sul cervello non sono come dici. Conosco gente che non fa uso di nulla e ha un cervello da buttare, a causa delle infinite droghe fisiche e non, che il nostro bravo sistema bigotto e bacchettone ci fa legalemnte assumere, devastando non solo il nostro cervello, ma anche la nostra salute…quindi, caro antonio, chi è lo sballone?

  7. siamo molto felici finalmente ufficiale, spero solo che questa notizia nn sia una buffala.La prità di questa pianta è veramente qualcosa di miracoloso. Non capisco xchè si è tardato tanto dato le sue proprietà benefiche…..

  8. non parlerei sempre di effetti deleteri…. studi e sperimentazioni su pazienti affetti da epilessia hanno dato riscontri positivissimi con l’uso di questa sostanza…. ovviamente da dosare …..

  9. sì ma scrivere gli articoli in maniera imparziale senza toni esaltatori è passato di moda? leggo un articolo del genere e per me è sinonimo di mediocrità.

  10. Alcuni anni addietro sembrava che, sotto controllo medico, si potesse, in alcune sitazioni e terapie si potesse impiegarla, ho seguito molto da vicino tutta la stuazione assistito da medici ospedalieri, sembrava la soluzione per il mio problema, …mah tutto è decaduto, spero ritorni in discussione perchè forse sarebbe la soluzione al mio problema

    • Caro Daniele, anch io per motivi meno “necessari” mi sono rivolto a più medici chiedendo la prescrizione di “infiorescenze femminili essiccate derivate dalla pianta di cannabis” (termine tecnico per la cannabis per uso terapeutico), che viene di solito consegnata in buste da 5 grammi. La mia era solo una curiosità, ho provato a spiegare quelli che potevano essere i miei disturbi (inventati), quali insonnia, depressione, scarso appetito, asma. 9 medici sui 10 ai quali mi sono rivolto non hanno nemmeno aspettato che io finissi di elencare questi disturbi che subito hanno esordito con “Signore, quello di cui lei avrebbe bisogno è di assumere un po di cannabis e rilassarsi, però purtroppo l’ordine dei Medici per il momento ci impedisce di prescriverla eccezion fatta per casi estremi (malati terminali, sclerosi ecc)”….l’ultimo medico invece ricordo perfettamente mi disse, alla mia richiesta di prescrizione di cannabis, “lei ha ragione ed è ben informato a riguardo, purtroppo però io sono ETICAMENTE contrario come pure l’ordine dei Medici”……..e dopo ha iniziato a elencarmi una sfilza di antidepressivi, sonniferi, ecc ecc tutti ovviamente prodotti artificialmente in laboratorio da una qualche Lobby farmaceutica…..pazzesco….
      sorge spontaneo il dubbio…..è l’etica a guarire le persone, o sono le sostanze che effettivamente fanno del bene a guarirle??!!!

      purtroppo da questo e da molti altri punti di vista in Italia siamo 100 anni indietro rispetto ad altri Paesi….spero tu sia comunque riuscito a trovare una soluzione al tuo problema qualunque esso sia, ti consiglio di continuare in questa tua ricerca, sono sicuro che prima o poi troverai un medico onesto che te la prescriva, o se non altro un medico con un senso “etico” meno sviluppato di quello che ho trovato io… ;)

      • scusa, non ho capito… tu hai fatto 10 visite a medici specialisti (visto che il medico di famiglia è uno solo) pagando quindi almeno 50 euro a visita per un totale di 500 euro?
        E con tutti sti soldi che ti ballano volevi la maria prescritta a carico del SSN?
        Complimenti :D:D

  11. ma nessuno si ribella all’uso di animali innocenti ed inconsapevoli e forse non d’accordo , in questa sperimentazione??
    Ma che strano…

    • Sono perfettamente d’accordo con te nessuna ricerca giustifica la crudeltà verso gli animali la vita di un animale non vale meno di quella di un essere umano il giorno in cui il genere umano accetterà questa verità comincerà veramente la sua crescita e la sua evoluzione.

      • mi dispiace ma non sono d’accordo..non sempre il fine giustifica i mezzi, ma i progressi scientifici che ci consentono di contrastare per quanto possibile malattie gravi, a titolo esemplificativo parkinson e alzheimer, derivano per la maggior parte da esperimenti in vivo. Vai a dire a chi lotta con una malattia del genere che la sua vita, le sue emozioni, la sua sofferenza non valgono quella di un animale da laboratorio. Questa sarebbe vera crudeltà.

  12. soffro di sclerosi multipla e grazie alla canapa ho benefici senza avvelenarmi evitando medicine tossiche,legalizzarla è impossibile perchè si leverebbe il grande business tra dottori e case farmaceutiche perciò bisogna essere illegali per la nostra salute…………Buon Anno a tutti

    • nello, hai ragione e se c’e’ davvero una cosa idiota in tutto cio’ e’ fare dei test in esseri DIVERSI DA NOI i quali hanno sintomaticamente anche delle reazioni bio-chimiche differenti dalle nostre!… comunque bene se le cose stanno cosí per la Ganja… son piu’ tranquillo ora.

  13. Se è per questo è un ottimo antivomito nella chemioterapia. E’ da tantissimi anni che si conoscono questi effetti e sono in studio dei derivati sintetici del THC per cercare di evitare gli effetti collaterali, come rischio di dipendenza, euforie e tutto il resto.

  14. viva l erba!!! legalizzatela ormai tre quarti dell italia la fuma..!!..ancora tanti non anno capito che tenendola proibita e illegale favorisce la mafia e lo spaccio…la legge fini giovanardi manda in carcere ragazzi di 20 anni trovati con uno spinello in tasca per uso personale .. mentre tanti mafiosi ancora liberi :( spacciano eroina e cocaina e hashisc alla faccia nostra… facendo morti e arricchendosi sempre di piu le loro tasche… LEGALIZE!!!!!!VIVA LA GIANGIA!

  15. cara Laura meglio sui topi che sulla gente… ma forse credi che gli animali debbano avere la priorità sulle persone??? che commento inutile e fuoriluogo….

  16. Ho appena trovato questo articolo e letto i commenti qui sopra. Da pochi giorni hanno operato mia mamma per un tumore al pancreas ma non hanno potuto che constatare la presenza di metastasi al fegato. I medici mi hanno detto che non possono fare piu’ niente ASSOLUTAMENTE NIENTE!!!
    Non ce la faccio ad arrendermi e non voglio lasciare nulla di intentato; qualcuno sa indicarmi centri, ospedali o medici a cui potermi rivolgere per avere informazioni riguardo la situazione di mia mamma? Magari THC potrebbe aiutare a non diffondere questo mostro o miracolosamente a curare mia mamma, solo che non so dove devo andare o a chi potrei esporre il caso per capire se posso ancora fare qualcosa…….. Vi prego, se avete qualche informazione utile, scrivetela! Non ho altro a cui aggrapparmi!
    Grazie

    • Non posso indicarti medici o strutture, ma so che la Puglia e la Toscana sono le uniche due regioni che procurano la cannabis a scopi terapeutici e a completo carico della sanità regionale: prova ad informarti, magari iniziando dai link postati più su da Roberto Nicotera e… AUGURONI!!!

    • Cara Mirion credo di poterti aiutare- Ti darò degli indirizzi ih Italia e all’estero. Materialmente non li ho qui ma lunedì/ martedì potrei inviarteli.
      Si parla tanto del ” veleno di scorpione azzurro” di Cuba. Sembra che faccia effetto, ma bisogna recarsi colà p rivolgersi in Albania ( non so con quali risultati) Esistono poi dei centri di medicina complementare e alternativa che utilizzano medotiche col calore ( prof. Ponteggia c/o l’Universitò di Pavia); terapie con farmaci biologici; cure alternative, es:
      . AZT del Prof. Zora ( in Svizzera);
      – la famosa tisana “Essiac ” degli indiani Objiwa, che in America e Europa cura da circa 50 anni moltitudini di malati oncologici;
      – la terapia di Pucci ( Palermo e Roma ) molto efficace, basata su supplementi massicci di vitamine;
      – il metodo Gorgun ( Turchia) e Albert;
      .il prof. Simoncelli, che cura con dosi di bicarbonato di sodio (sembra sia efficace almeno in alcuni tumori e con spese irrisorie);
      – la terapia del prof. Pantellini, con ascobato di potassio e supplementi vari ottima.
      Poi, per entrare nel campo delle terapie spirituali troviamo: la terapia bioradiante ( pranoterapia ) di Rita Cutolo ( molto efficace e reale), la terapia spiritistica con Joao de Deus ( Brasile ) eccezionale, che trovi su Internet, dove ti renderai conto come dalla forza della fede e l’intervento di un medium di fama come Joao ( strumento di mediazione tra il malato e Dio) possano trarre benefici insperati e inimmaginabili. Ci sono video abbastanza forti e spesso qualcuno raccapricciante. Ti consioglio di vedere solo questo di Joao de Deus il più forte guaritore spirituale in campo mondiale che, fra l’altro tra alcuni mesi verrà in Svizzera. Scrivi al mio indizizzo mail e dammi tuoi recapiti. Ti invierò notizie e indirizzi.
      Auguri di cuore.
      Dr Michele Pelide

    • yuotube “la vera storia ella mariuana”…. in canada c ‘ e un signore che da qualche anno cura pazienti anche in fase terminale con l’ olio di canapa che lui produce guardati il video e poi non so se potrai andare in canada o farti spedire l olio a casa….guardando il video potresti anche adirarti , ma e’ la realta’, spero ti sia d aiuto, buona fortuna

    • mirion sono nella tua stessa situazione.. sto cercando qualsiasi metodo per provare a sconfiggere questa malattia. potresti consigliarmi su cosa ti sei orientato e se ha portato a miglioramenti? ti prego rispondi sono disperata

  17. è dalla preistoria probabilmente che se ne conoscono gl’effetti curativi!! Il più antico riferimento scritto databile con sicurezza è l’Atharva Veda (India, fra 1400 e 2000 a.C), uno dei 4 libri vedici!!!!(X MIRION) e nella nostra epoca l’ultimo a dimostrarne la concreta efficacia a livello medico è Rick Simpson -ecco il link del suo sito http://phoenixtears.ca/- salvando persone a cui erano stati dati pochi mesi di vita!!oltre a questo prodigioso utilizzo possiamo elencarne molti altri!!tessuti (anche seta) economici, cordame economico, biodiesel, pellet, carta, materiale plastico, resine etc…il perchè non sia legale lo spiega bene il film “The Truth about Marijuana the Government doesn’t want you to know”.
    X MIRION cerca informazioni sull’aloe arborescens contro il cancro. L’alga spirulina è un ottimo integratore alimentare naturale e di facile assimilazione, non cura il cancro ma è di sicuro d’aiuto. Guarda anche il sito http://www.curenaturalicancro.org/. Spero queste informazioni possano essere d’aiuto a tua Madre
    pace

  18. Grazie in particolare a Mariele4ever, Michele e Ruggero. Sto ancora cercando la strada piu’ “convincente” e percorribile, ho trovato un sacco davvero di informazioni ed indicazioni di vario tipo in internet e sto “scremando” per non prendere degli abbagli che mi farebbero solo perdere tempo.
    Vi terro’ informati ed aggiornati non appena avro’ novita’, anche nella speranza di essere io stessa d’aiuto a chi ne avesse bisogno!

  19. ok,ma non ha niente a che fare con la cannabis che si fuma…sono cose completamente diverse.
    questi sono quegli articoli che la gente “media” che non sa/conosce, usa per elogiare le canne…
    se si studia un po di farmacologia,medicina di laboratorio,pneumologia,anatomia e fisiologia umana…. è come dire prendo due pastiglie cosi guarisco il doppio piu veloce/in metà tempo.

    • Certo che la combustione che avviene con il fumo è cancerogena perché emana CO2,ma fumarla è anche un metodo che ne limita gli effetti psicoattivi e la loro durata, che vengono apprezzati al meglio dai veri amanti, ingerendola per via orale, sotto forma liquida o solida (come nell’uso terapeutico). Insomma, comunque la metti, la Cannabis fa bene al corpo e la mente e se fosse legalizzata,sempre più persone che si “fanno le canne”, comincerebbero ad usarla in modi più efficienti dal punto di vista degli effetti anche psicoattivi e meno nocivi per il fisico. L’uomo l’ho ha sempre saputo per millenni, per poi scordarselo negli ultimi 100 anni. E’ giunta l’ora per l’uomo occidentale di evolversi veramente, invece di soffocare l’intelligenza e la saggezza della razza umana,come ha fatto per secoli. Questa psicosi maniacale nei confronti di una pianta ed i suoi effetti,tra l’altro apprezzati per millenni di storia dell’Uomo,deve finire una volta per tutte, se ci vogliamo ritenere esseri intelligenti e capaci di ragionare. Usiamo e ci costringono ad usare,legalmente, giornalmente prodotti,cibi e sostanze che ci danneggiano migliaia di volte più di qualunque canna che un essere umano possa mai farsi.

  20. Già sono d’accordo con tutti voi e come qualcuno ha accennato si hanno reperti e scritture sull’utilizzo della cannabis terapeutica già nei libri di medicina CINESE datati circa 1500 a.c. INCREDIBILE….
    Ma se siete ancora dubbiosi e contrari all’utilizzo di questa grandiosa arma naturale pensate in piccolo e immaginate quante persone (come mia nonna) prendono quantità industriali di gocce di sonnifero per riuscire a dormire 5 o 6 ore per notte o addirittura nel pomeriggio…. Poi pensate che con una bella tazza di acqua bollente e una piccola quantità di erba si può avere lo stesso identico risultato se non più prestigioso…. BENE ora immaginate che tutti i soldi spesi per i sonniferi non entrino più nelle casse delle lobby farmaceutiche, che non possono sviluppare farmaci a basi naturali perchè non possono essere coperte da BREVETTO e non potrebberò quindi avere l’esclusiva sulle vendite, ed ecco spiegato perchè nella maggior parte degli stati sia vietato l’uso della cannabis..!!!!
    BUONA NOTTE e SOGNI D’ORO………

  21. noi a fuerteventura la coltiviamo la scambiamo la commentiamo naturalmente fumandola mi pare che oltre che piacevole sia anche molto salutare io personalmente soffro di grossi problemi di salute fin da piccolissimo e fin da giovane fumo e posso assicurare che mi ha veramente aiutato molto sopratutto dal lato psicologico ed emozionale

  22. mio nonno all’età di 50-60 anni non riuscendo a dormire si è rivolto a medici che nn hanno fatto altro che prescrivere ogni tipo di sonnifero che nel giro di 10 anni gli hanno bruciato il cervello… magari se avesse fuumato solo ganja sarebbe ancora qui

  23. Che ipocrisia. Ci battiamo contro l’industria farmaceutica perchè esegue test sugli animali. Riteniamo sempre sbagliata ed inutile questa scelta perchè, in primis, il topo subisce una tortura gratuita, e secondo, perchè il sistema immunitario del topo, e degli animali in genere, è completamente diverso da quello umano, quindi la risposta è davvero molto vaga. Quando però si tratta di cannabis, la vera “cura” a tutti i mali del mondo, ignoranza esclusa, ce ne freghiamo altamente di tutti quei “sani” principi di cui andiamo sempre fieri nella lotta contro greenhill! Il fatto è che nessun farmaco cura. ll farmaco inibisce, e la cannabis non ha altro che un potere inibitore, pari a quello degli altri farmaci. Putroppo ha inibito il cervello di molti!

  24. sono stato per vent’anni bistrattato dalla forze dell’ordine,per il consumo di canapa.Ora ho un tumore,non operabile,vittoria di pirro,ma sugli effetti collaterali della chemio la canapa funziona eccome.Gli anziani di oncologia se la ricordano quando la coltivavano e mi chiedono di procurargliela,mi sa che mi cacciero’ di nuovo nei guai!

  25. C’è un problema nel modo con cui le persone guardano questa pianta. Mi spiego, nella società attuale è come se ci fossero 2 posizioni contrastanti, da una parte ci sono coloro che la demonizzano, come se fumarla aprisse la strada verso ogni tipo di perdizione, mentre dall’altra ci sono coloro che la idealizzano e la elevano a panacea contro ogni male. Sono entrambe profondamente scorrette. A causa di queste stupide posizioni manca dell’ informazione che sia davvero libera da preconcetti e profondamente onesta. Perché se è vero che fumare erba o hashish non comporta pericoli a livello fisico, diversa è la situazione a livello psichico, dove un suo abuso (o anche un semplice uso in persone psicologicamente molto deboli) può portare a profondi scompensi. Io sono un sostenitore della legalizzazione, ma mi piacerebbe anche iniziare a sentire dibattiti e posizioni più mature sulla questione, invece delle solite storie da ragazzini.

    • In questi tempi bisogna scegliere il male minore e dare fiducia alle persone “che la meritano”, il problema è soprattutto legale:
      Con la legge Fini-Giovanardi la cannabis viene paragonata all’eroina e al crack “come se la birra fosse la stessa cosa del laudano”, mentre anche con la vecchia legge “la Iervolino-Vassallo” si distingueva tra droghe leggere o pesanti e non si puniva l’esclusivo consumo.
      Adesso per la detenzione di una quantitò limitata di droghe leggere “come cannabis o salvia divinorum” si può essere arrestati “da 5 a 20’anni” ed avere multe da 5000 euro in su’.
      Una volta “ai miei tempi” dipendeva dall’esperienza di chi ti fermava stabilire il tuo grado di pericolosità sociale o se eri uno spacciatore o un semplice consumatore, mentre ora tutte le persone finiscono nello stesso calderone “con arresto, processo, ritiro della patente, obbligo di firma, disintossicazione obbligatoria, ecc. ecc..”
      Ora, io sono un adulto, con fedina penale immacolata, non bevo, ma ho l’unica abitudine di fumare cannabis e autoprodurmela:
      Perchè per questo devo essere trattato al pari di uno spacciatore di eroina?
      Chi sei tu “Stato” a dirmi cosa posso fare “o non posso fare”, quando sei tu il principale responsabile di 25.000 morti per alcol e 90.000 per le sigarette “mentre per la cannabis non muore nessuno”.
      Inoltre questo è un atteggiamento politico “populista”, di chi vuole intromettersi mella tua libertà personale dei cittadini e giudidcarti per atteggiamenti privati “ed inrilevanti” (come per l’omosessualità).
      Ora è chiaro che la cannabis “a seconda dell’uso che se ne fa”, non sia un toccasana per lo sviluppo mentale degli adolescenti, ma anche l’abuso di alcol, sigarette o farmaci legali può dare delle conseguenze “anche ben peggiori”.
      L’uso moderato da parte di adulti è perfettamente paragonabile all consumo limitato di alcolici, magari il problema può essere l’effetto della prima volta (la prima volta che si prova ad utilizzare la cannabis si puà avere un effetto estremamente forte e sgradevole, succede anche a chi non fuma da molto tempo, ma è solo l’effetto del primo momento “ed è innocuo anche se preoccupante” e dura soltano per la prima assunzione):
      Alcune personem, provandola, si fermano al primo effetto e la giudicano pericolosa, chi è abituato “o semplicemente dopo la 2° o 3° assunzione” non ha questo genere di effetti e si gode soltanto il piacere; (Come chi fuma per la prima volta una sigaretta, avrà una forte nausea e probabilmente starà anche male) ma questo si sa e le sigarette non vengono demonizzate.

  26. Ai redattori del Fattaccio:
    I miei commenti, con il mio vecchio nominativo “Marco” e con la mia email principale, vengono bannati e non pubblicati “neppure in attesa di approvazione”, qui ci sono un paio di mie commenti dell’anno scorso…

    Vorrei sapere se dipende da voi o da WordPress?
    La stessa cosa mi succede anche su Giornalettismo:
    Spero che almeno voi vogliate dirmelo, così se dipende da WordPress, posso contattarli e chiedergli la loro motivazione “ed il rispetto delle regole”.
    Marco Galli

    • Da noi no di sicuro, l’hosting e europeanwebhost solo la piattaforma e wordpress abbiamo cambiato il domio in aprile, da parte nostra se non ci sono offese non banniamo mai nessuno.

      • Allora il problema è su WordPress, mi hanno anche sospeso il sito e non riesco fare il login WP, non capisco il motivo, i miei contenuti sono già su Google-blog-spot da anni e non ho mai ricevuto un reclamo.
        Questo mi crea problemi con tutti i siti che usano WP e non mi permettono neppure la chiusura dell’account “liberando la mia email”, ormai sono segnato con il simbolo dell’infamia WP marchiato a fuoco sulla schiena…

  27. Tutti quelli citati sono studi su animali, che hanno quindi valenza UGUALE A 0. Quando ci saranno studi su colture cellulari umane o test su volontari, allora potrà essere data validità a quello che avete scritto.

  28. I 5000 anni di storia del consumo umano non bastano, magari alcuni farmaci avessero avuto uno studio così lungo, oggi magari uno si prende un tavor e domani gli dicono che è un cancerogeno, oppure come nel caso dell’aulin “nimesulide”, usato per decenni da milioni di persone e si è scoperto che fa venire l’epatite “o peggio”, o che lo sapevano e ce l’hanno sempre tenuto nascosto.
    Invece sia l’uso della cannabis che quello dell’oppio superano persino la storia umana e l’uso giunge sin dalla preistoria, ma oggi se vieni beccato ad usare della cannabis è capace che ti obbligano a disintossicarti in un Sert e dove le uniche medicine sono il metadone e l’ossicotone “due farmaci estremamente tossici e che danno una grande dipendenza”:
    Specialmente l’ossicotone “oxicodin” è un nuovo farmaco, un neo-oppioide, molto discusso in America ed usato anche al posto della cannabis per curare il dolore e gli spasmi della SM “sclerosi multipla”, dovresti andare a leggere sui siti di cannabis medica, i commenti di chi è stato “curato” con questo farmaco narcotico ed ha avuto l’organismo così devastato da rendere inutile ormai l’uso dela cannabis (mentre chi l’ha usata “sin dall’inizio” ha avuto enormi benefici).
    Per quanto riguarda il metadone, gli effetti sono sotto gli occhi di tutti “e basta andare a vedere i pazienti che escono dai vari Sert” e per quanto si affermi che sui ratti la tossicità sia di 30mg X kg, è risaputo che alcune persone sono morte per aver ingerito soltanto 25mg di metadone “quindi, in realta, la dose mortale per l’uomo è di soltanto 1/1,5mg X kg”:
    (Mentre per l’oppio la dose mortale sull’uomo è stata accertata ad oltre 100mg X kg e per la cannabis non si è riusciti nemmeno ad arrivare alla dose mortale accertabile e si penza che potrebbe essere intorno al LD50-1:20.000/40.000 “20.M/40.000 la dose terateutica necessaria”).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− 2 = quattro

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>