Super memoria? Basta “spegnere” una molecola del cervello.

 

INIBENDO UNA PROTEINA COINVOLTA NEL MECCANISMO DI RISPOSTA IMMUNITARIA

La PKR, è stato notato un notevole incremento delle capacità mnemoniche e di apprendimento; la scoperta potrebbe aprire a nuovi orizzonti nello studio di terapie per i disturbi della memoria. Agire sui processi di apprendimento, potenziandoli ed incrementando così la memoria, semplificando notevolmente alcuni aspetti dell’esistenza? A qualcuno potrebbe sembrare un sogno e, invece, stando a quanto scoperto dai ricercatori del Baylor College of Medicine di Houston, in Texas, coordinati da Mauro Costa-Mattioli, basterebbe agire su una molecola. Lo studio, i cui risultati sono stati pubblicati dalla rivista Cell, ha analizzato la funzione della Proteina Chinasi R, molecola coinvolta nel meccanismo di risposta immunitaria dell’organismo; il team si è concentrato su un aspetto fino ad ora ritenuto secondario di PKR, ovvero sulle caratteristiche alterazioni della proteina che presentano le persone affette da disturbi cognitivi, approfondendone, dunque, la funzione nei mammiferi.

http://www.fanpage.it

Redatto da Pjmanc:  http://ilfattaccio.org

One Comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.