Una scia lunga oltre 1000 km dalla Serbia al Mar Ligure! Condensa?

 IL GIORNO 25 NOVEMBRE 2011

E’ stato caratterizzato da un’intensa attività di aerosol su tutto il Nord Italia, tanto da creare, con il passaggio di aerei con scie di tipo persistente, una fitta coltre che ha oscurato il sole sin dal primo pomeriggio. Per l’occasione abbiamo potuto catturare, da SAT24, una scia chimica lunga oltre mille (1.000) chilometri, a dimostrazione del fatto che di tutto si tratta, tranne che di fenomeni di condensazione. Infatti le radiosonde dello stesso giorno mostrano valori di umidità bassissimi a tutte le altitudini. Ovviamente ciò non è un caso, visto che la dispersione di elementi igroscopici in atmosfera ha come prima conseguenza il crollo repentino dell’umidità relativa e la concomitante scomparsa di qualsivoglia formazione nuvolosa naturale. Ricordate i cumuli da bel tempo? Dove sono finiti?

 

 RICORDIAMO CHE

La presenza ipotetiche di “scie di condensazione persistenti”, viene giustificata SOLO da valori di umidità elevati ed anzi è d’uopo ricordare che la persistenza di una scia è ipotizzabile solo con il fenomeno della sovrassaturazione e cioè quando sono presenti valori di UR superiori al 150% ed in costante aumento. Cosa che… anche il 25 novembre non si è verificata affatto!

 

 

 

 

 

 

fonte : http://chemtrails-sat.blogspot.com

One Comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.