Malasanità: Alla Calabria la maglia nera

Quante volte negli ultimi mesi si è sentito parlare di malasanità, soprattutto dopo i fatti di Roma legati alla tubercolosi al Gemelli? Per avere dei numeri più precisi con i quali ponderare la situazione è il caso di fornire ai lettori alcuni dati. Negli ultimi due anni e mezzo sono giunti alla Commissione d’inchiesta sugli Errori sanitari ben 470 i casi, una media di 2 al giorno, di questi ben 329 sono finiti con la morte del paziente.Il presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sugli errori in campo sanitario, Leoluca Orlando (Idv), ha poi specificato che nelle regioni, Lazio, Calabria e Sicilia (quelle dove si concentrano i casi maggiori) da fine aprile 2009 al 30 settembre 2011 vi sono stati ben 326 casi, di cui 223 conclusisi con il decesso del paziente.La regione in assoluto con più casi di malasanità è la Calabria, dove sono stati registrati 82 casi di presunti errori e 67 decessi, seguita da Sicilia 57 casi e 39 decessi, Lazio con 28 casi e 17 decessi e Campania 23 casi e 17 decessi. Isola felice nel vero senso della parola risulta esser la Sardegna dove negli ultimi 29 mesi non sono stati segnalati casi di malasanità. Altre regioni virtuose sono il Trentino (un solo caso), Molise, Friuli Venezia Giulia, Basilicata e Marche.

 

fonte : http://www.2duerighe.com

2 Comments

  1. I just wanted to comment and say that I really enjoyed reading your blog post here. It was very informative and I also digg the way you write! Keep it up and I’ll be back to read more in the future

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.