Microchip impiantabile: come evitarlo?

 Nei vari forum leggete utenti che commentano negativamente la possibilita’ di essere obbligati ad accettare il microchip impiantabile, da chi dice che sparera’ a chi afferma che piuttosto si suiciderebbe. A leggere certe cose si vedono come delle immagini nella propria mente come rastrellamenti di dissidenti, celle di carceri speciali, barboni che si nascondono in foreste o nelle fognature. Siamo davvero sicuri che questo sia l’unico scenario possibile? Davvero chi rifiutera’ di farsi mettere il Verichip prodotto da un’azienda israeliana non ha altra opzione che non sia la latitanza di un fuggiasco?

Quando si ragiona sul rischio di trovarsi il microchip impiantabile obbligatorio la mente in realta’ fa’ dei calcoli sbagliati, siamo cosi’ abituati a ragionare come semplici individui che non ci rendiamo conto delle potenzialita’ enormi concesse dall’alleanza con una massa di gente che, esattamente come voi, e’ disposta a tutto per non ricevere questo antipatico congegno artificiale. Non siamo piu’ ai primi anni duemila, oggi una quantita’ enorme di persone sono state sensibilizzate e conoscono il problema. Io stesso ho partecipato nel far conoscere tutto sul Verichip a militanti italiani di gruppi cristiani come Testimoni Di Geova, Cattolici oppure Evangelisti, ora sanno che un qualcosa di curiosamente simile al tanto temuto Marchio Della Bestia esiste e lo si vorrebbe implementare nelle societa’. Non credo nelle loro religioni ma credo nella buona volonta’ o nella sincerita’ delle persone, se l’Apocalisse della Bibbia parla di qualcosa che si inserira’ nella mano o nella fronte, senza cui non si potra’ comprare o vendere, l’occasione era troppo ghiotta per non cercare di trovarmi centinaia di migliaia di potenziali alleati… Per fortuna c’e’ ancora tanta gente che mette la religione al di sopra dei compromessi con il potere, disposta a lottare contro questa follia, su Youtube sono soprattutto cristiani di varie correnti che denunciano il pericolo. Meno noto ma interessante da notare e’ che anche i Mussulmani non accetteranno mai di farsi inserire il microchip sotto la pelle, c’e un piccolo cenno su Wikipedia:
en.wikipedia.org/wiki/Microchip_implant_%28human%29
ma esiste una proibizione, risalente a Maometto in persona, di NON accettare quello strumento che si inserira’ nella mano che sara’ indispensabile per vendere e comprare. Altre confessioni religione ed altre filosofie hanno manifestato dubbi o aperti rifiuti contro un RFID sottopelle, a leggere queste cose probabilmente ora vi sentite meno soli. Il mondo laico e’ rimasto un po’ indietro nell’opporsi a questa tirannia tecnologica, ma e’ prevedibile che anche tra atei, agnostici o ideologicizzati non mancheranno i dissidenti a quella che si prefigura come la dittatura totale.

Sicuramente avrete saputo dai mass media che, a causa della crisi economica come per la paura del futuro, in Italia molta gente lascia le citta’ per andare a vivere nelle campagne poco affollate oppure in sperduti e vuoti paesini di montagna. Per molti l’idea e’ che anche se scomparisse l’economia a causa del crollo bancario totale stile Argentina, oppure si verificasse un qualche altro tipo di disastro sociale, se si e’ lontani dalle citta’ e dalle orde di profughi affamati in fuga dalle metropoli la terra in Italia e’ ricca, e da’ abbondantemente da mangiare. Per altri c’e’ la voglia di ricavarsi un modo di vivere differente, inseguendo una propria utopia oppure stufi della quotidiana vita cittadina con annesso “tutti contro tutti”, producendosi segretamente una propria via alla salute basandosi anche su erbe autocoltivate per le problematiche meno gravi. Esiste perfino un sito che informa circa questi progetti: 
www.mappaecovillaggi.it
e da’ qualche istruzione utile. Sono nate e continuano a nascere comunita’ autosufficenti, dove la lontananza geografica oppure l’isolamento contribuiscono a permettere stili di vita alternativi. Queste nuove localita’, con una propria economia basata sull’agricoltura, non pagano tasse registrandosi come associazioni no-profit, danno un tetto a disoccupati e diminuiscono la pressione sociale della poverta’. In Russia questo fenomeno e’ incredibilmente esteso, incoraggiati dallo stesso Putin un sacco di cittadini ha lasciato una vita difficile nelle metropoli per insediarsi in localita’ isolate autosufficenti, aumentando cosi’ la produzione agricola, l’accesso ad un livello di vita sufficentemente alto e la dispersione della popolazione su un territorio vasto ed inutilizzato. Da questo dato potete intuire che la Russia sta’ diminuendo la propria possibilita’ di mobilitare vaste masse di arruolati per invadere altri paesi, ottenendo pero’ in cambio una maggiore protezione dei cittadini e delle risorse in caso di invasione straniera, facilitando la guerriglia contro un ipotetico occupante, cosa vorra’ dire? Tornando in Italia nessuno si meraviglierebbe nello scoprire che alcuni di questi nuovi villaggi autonomi sulle Alpi, soprattutto tra quelli non pubblicizzati, non sono solo luoghi dove coltivare un sistema di vita piu’ sereno ed utopistico ma sembrano anche potenziali fortezze, dove rifugiarsi dal temuto 2012 o dal molto preventivato crollo economico “argentino” del nostro paese. Se e’ facile avere un buon livello di vita quando non si pagano tasse con la formula no-profit e si autoproduce quasi tutto, e’ evidente che stanno sorgendo tante realta’ dove lo Stato non riesce molto ad imporsi.Se e’ facile avere un buon livello di vita quando non si pagano tasse con la formula no-profit e si autoproduce quasi tutto, e’ evidente che stanno sorgendo tante realta’ dove lo Stato non riesce molto ad imporsi. Se nelle scuole cittadine certi stili di vita sono quasi obbligatori, se ragazzini sono violenti guardiani del sistema (TOLLERATI?) perseguitando chi non ha gli abiti firmati o certi modi di pensare, lassu’ tra le montagne senza televisori e con scuole autogestite le regole del gioco cambiano. Gia’ oggi ci sono porzioni del nostro paese che sono di fatto al di fuori del controllo dello stato, da certi quartieri dove la Polizia non entra a citta’ indomabili dove perfino i latitanti di mafia leggono tranquilli il giornale sorseggiando un cappuccino in un bar del centro. Se un qualsiasi governo italiano volesse imporre il microchip impiantabile sul territorio non farebbe altro che moltiplicare il numero di dissidenti e di zone dove anche l’esercito ha paura ad entrare… I dissidenti abituati a ragionare come singoli individui non faranno magari molta strada salvo nascondendosi bene, ma chi si unisce ad altri incazzati e decisi che non vogliono il microchip partecipera’ alla realizzazione di “zone libere” con una propria moneta ed un proprio stile di vita? Invece di pensare di suicidarsi si dovrebbe immaginarsi mentre si va’ a vivere in un certo quartiere duro di Napoli dove nessuno mai vi verra’ mai a cercare? Le possibilita’ di sfuggire alla dittatura assoluta del microchip impiantabile sono innumerevoli, non le scrivo tutte per evitare di aiutare qualcuno a prendere contromisure, ma un’inesauribile fantasia puo’ fare la differenza nel salvare la vostra liberta’ personale. 

Il grande errore nell’opporsi al microchip impiantabile e’ immaginarsi da soli contro il mondo. Interagendo invece con innumerevoli altri dissidenti come voi, attivando un’economia del baratto parallela, stando bene attenti agli infiltrati ed ai doppiogiochisti, si puo’ cadere in piedi e muoversi come fantasmi attorno al mondo del controllo totale di chi ha accettato il microchip. Ci si puo’ aiutare contro le sfide del futuro attivandosi gia’ oggi, aiutando a formare i dissidenti vostri alleati, informando coloro su cui avete influenza. Chi ha una base religiosa e’ piu’ facile da convincere a resistere all’obbligatorieta’ del Verichip, con altri cittadini e’ piu’ difficile se non impossibile. Spesso per suscitare ostilita’ al microchip impiantabile occorre partire da un linguaggio che la gente puo’ capire, possono fregarsene della religione ma se gli si spiega che un RFID sottopelle puo’ uccidere:

ogigia.altervista.org/index.php?mod=read&id=1275996241

contribuendo allo spopolamento del mondo vi stanno piu’ a sentire, nessuno vuole ammalarsi come gia’ accade agli animali chippati:

ghiflo.altervista.org/index.php?mod=read&id=1318844251

non c’e’ una corretta informazione, altrimenti un’enorme pressione popolare imporrebbe di togliere l’obbligatorieta’ del chip anche per cani e gatti… Soprattutto chi e’ ricco forse non lo sa’ che e’ facilissimo craccare un sistema a carta di credito basati su RFID e portargli via tutti i soldi divenuti virtuali:

www.ansuitalia.it/Sito/index.php?mod=read&id=1318845999

per poi girarli su identita’ fantasma ed altri microchip che sembrano impiantati (ma non lo sono grazie ad un efficace scassinamento) con cui fare abbondanti spese? Toccare il tasto di quanto e’ facile derubare chi ha il microchip impiantato, nonostante tutte le promesse e le rassicurazioni della tv, dopo tutte le brutte disavventure che si sentono raccontare sulle carte di credito significa spesso sfondare porte aperte. Cominciare gia’ da oggi a procurarsi ostilita’ ed alleati contro il microchip impiantato e’ una valida alternativa che stare ad aspettare tremando di paura. Se fate dei piani in vista di domani difficili non svelateli a nessuno, non si sa’ mai di chi puo’ tradirvi, ma non rinunciate a migliorare la vostra situazione futura gia’ da oggi facendo conoscere il problema.

Vi ricordate la storia dell’epidemia suina? Tanta gente e’ stata cosi’ ingenua da farsi vaccinare contro un pericolo che poi non si e’ concretizzato, perfino quando il proprio medico curante sconsigliava nella segretezza di un colloquio a quattr’occhi… Ci sono persone che sono nate per essere spennate, il paradosso pazzesco e’ che la creduloneria verso la tv punisce e danneggia chi e’ un fedele obbediente del sistema. Il vaccino contro l’influenza suina non so’ a cosa servisse veramente, ma se avra’ effetti collaterali colpira’ solo i fessi obbedienti che ci hanno creduto ciecamente e se lo sono fatti somministrare. Dico fessi perche’ la grande malattia assassina non si e’ vista, o sbaglio? E’ come una sorta di selezione darwiniana, dove muore e piange soprattutto chi e’ un sincero sostenitore del sistema e crede a tutte le bugie che gli vengono raccontate. E’ vero che chi avra’ il chip nella mano avra’ libero accesso al supermercato mentre voi dovrete magari coltivare e spaccare la legna, ma le malattie, i furti di identita’ o il prosciugamento del conto corrente colpiranno coloro che si conformeranno al nuovo ordine. Paradossalmente con il tempo chi ha il microchip potrebbe finire con l’invidiare chi non ce l’ha, con conseguenti rapidi espianti clandestini seguiti da un rapido nascondersi per sfuggire all’intervento dello stato. E’ difficile immaginare uno scenario plausibile in cui i dissidenti siano troppo pochi per difendersi, organizzarsi oppure attivare economie parallele che producono ricchezza (visto che non si puo’ tassarle). Se il rifiuto contro il microchip impiantabile sara’ troppo esteso in Italia i politici non teneranno neanche di renderlo obbligatorio, aiutate l’informazione alternativa da vostri siti, blog, e-mail, discorsi privati con parenti ed amici. Costruitevi un futuro libero dal Verichip o da sistemi simili, non aspettate ma prendete l’iniziativa prima di trovarvi sommersi dagli eventi.

Tempo addietro vi e’ stato riportato un curioso aneddoto, durante un comizio e’ stato urlato ad Obama che lui sarebbe l’Anticristo:
tg24.sky.it/tg24/mondo/2011/09/27/barack_obama_contestatore_anticristo_gesu_…
ma questa affermazione sembrerebbe ingiustificata solo a chi non conosce il profondo retroterra cristiano degli Usa. Parliamo di milioni di persone che se gli si tocca la Bibbia hanno gia’ il mitra carico ed il diritto costituzionale di tenerselo in casa, parliamo di milizie addestrate e di gruppi avventistici che hanno gia’ da tempo identificato il Verichip con il Marchio Della Bestia. Gente dispostissima a combattere ed uccidere per non ricevere il microchip impiantabile, se davvero dal 2013 negli Stati Uniti sara’ obbligatorio un RFID sottopelle grazie alla riforma sanitaria di Obama:
www.nocensura.com/2011/08/2013-rfid-obbligatorio-per-tutti-…
l’attuale crisi economica fondera’ in una colossale rivolta reparti militari, milizie, parrocchie, gruppi politici contro la dittatura. Non siate cosi’ pessimisti, guardate con che veemenza si tuona tra i cristiani “rinati” contro il Verichip:
www.youtube.com/watch?v=Hb4-JjscsXg
Delle volte l’ingordigia o la fretta sono cattivi consiglieri, cominciare dagli Usa in piena crisi ad usare il microchip sottopelle si potrebbe tradurre in un errore catastrofico per l’elite’. Non solo per le raffiche di mitra e gli assalti prevedibili contro la stessa Casa Bianca in nome della Bibbia, ma perche’ nascera’ sicuramente una tecnologia sotterranea statunitense che mirera’ a distruggere gli RFID con impulsi elettromagnetici, a derubare i conti virtuali per finanziare la lotta contro la “societa’ dell’Anticristo”, a spaccare cristalli piezoelettrici dentro i corpi umani sparando fasci di microonde e chissa’ che altro. Il governo Usa non possiede la forza di opporsi ad una rivolta interna basata sulla Bibbia, cosi’ come diversi paesi arabi saranno sicuramente zone libere dal Verichip grazie ad opposizioni dure basate sull’Islam. Quando la prevedibilissima nuova rivoluzione americana comincera’, ed i mass media cercheranno di presentarvi i ribelli come dei retrogradi che lottano contro il progresso sociale permessi dai microchip oppure come eccessive reazioni contro le banche, inventando assurdi nessi antisemiti nell’alleanza tra chiese e moschee, pensate che stanno lottando anche per voi e per la vostra liberta’. Se volete pubblicate questo articolo in vostri spazi web, basta che non lo modificate, oppure traetene pure materiale o idee per vostri articoli.
fonte : ogigia.altervista.org .

One Comment

  1. We’re a group of volunteers and starting a new scheme in our community. Your web site provided us with valuable info to work on. You’ve done a formidable job and our entire community will be grateful to you.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.