Scienza: svelato il mistero del calcolatore di Antikythera

  MATERA

 Antikythera è una piccola isola della Grecia situata tra il Peloponneso e Creta. Nel 1902, nelle sue acque fu ritrovato uno stranissimo oggetto risalente al I secolo avanti Cristo: si trattava di un meccanismo molto simile ad un calcolatore, la cui funzione è stata per tutti questi anni un vero e proprio mistero.

 

 

 

CALCOLATORE

 Ci ha pensato un ingegnere lucano, Giovanni Pastore, a sciogliere i dubbi e a svelare il mistero sul calcolatore di Antikythera. Pastore ha parlato delle sue scoperte a Policoro (Mt): “Credo che Antikythera fosse una ruota dentata di 32 denti che ruotavano in una scatola di legno. Il loro sincronismo fa pensare che i movimenti fossero come quelli di un moderno orologio: anziché dare la corda si giravano le manovelle e l’ingranaggio iniziava a girare. Esso serviva per stabilire le fasi della luna e del sole, e della velocità con cui la terra girasse intorno al sole; più in generale i moti dei corpi celesti. Pertanto equipararlo a un moderno calcolatore analogico è a mio avviso la giusta definizione”. Il meccanismo di Antikythera, che in qualche modo ha anticipato di centinaia di anni la scienza moderna, ha ispirato anche alcune storie di Martyn Mistere, ma c’è voluto un ignegnere in carne ed ossa per riuscire a capirne il funzionamento.

http://www.giovannipastore.it/ANTIKYTHERA.it

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.