Sottomarino nucleare russo con 16 missili balistici speronato dall’equipaggio ubriaco di un peschereccio

 Ieri pomeriggio un sottomarino nucleare strategico della Flotta russa del Pacifico è stato urtato e leggermente danneggiato da un peschereccio a strascico che ora è sotto sequestro. Secondo fonti della marina militare russa riferite dall’Ong norvegese/russa Bellona, l’equipaggio del peschereccio sarebbe stato ubriaco.Il peschereccio Seiner Donets ha speronato il sottomarino nucleare Svyatoy Grigori Pobedonosets (San Gregorio il Conquistatore – nella foto) all’interno dell’area di pesca Petropavlovsk-Kamchatka, al largo della costa pacifica dell’estremo oriente russo, e secondo Ria Novosti ne avrebbe leggermente danneggiato lo scafo esterno. Lo Svyatoi Georgi Pobedonosets è un sottomarino a propulsione nucleare con un equipaggio di 130 persone, lungo 166 metri e in grado di trasportare 16 missili balistici armati di testate atomiche.Ecco come Ria Niovosti ricostruisce l’incidente: «Il Seiner Donets manovrava davanti ad un piccolo peschereccio, il Kormchii, ha virato dal percoso apposito, e non ha notato il sottomarino Svyatoi Georgy Pobedonosetsi, che era ancorato nella baia di Avacha. Il sommergibile di conseguenza ha subito piccoli danni dello scafo esterno».

Il sottomarino nucleare strategico è dovuto comunque tornare nel porto orientale russo del Vilyuchinsk per riparazioni, anche se l’agenzia russa Interfax riferisce che non ci sono state perdite radioattive a causa dell’incidente»Roman Maratov, un portavoce della marina militare russa ha detto a “Gazeta.ru” che l’equipaggio del sottomarino avrebbe anche sparato un razzo di segnalazione per avvisare il peschereccio della loro posizione, ma il Seiner Donets non è riuscito a cambiare rotta, Maratov sottolinea anche lui che «Il sottomarino non ha subito alcun danno apprezzabile», ma ha confermato che è in corso un’inchiesta e che potrebbero anche presentarsi aspetti penali.In realtà la cosa è più che imbarazzante, sia perché un peschereccio può tranquillamente speronare un sottomarino nucleare munito di armi atomiche strategiche, sia per come l’incidente è avvenuto.Una fonte della marina militare russa ha detto a Ria Novosti che la colpa per l’incidente ricade interamente sul capitano del peschereccio e che il team di militari inviato sul peschereccio ha scoperto che «Tutti erano ubriachi» e che l’equipaggio del Seiner Donets il sottomarino nucleare «Probabilmente non l’ha nemmeno visto».Sembra un film comico antimilitare, forse è per questo che il ministero della difesa russo non ha rilasciato commenti.

http://www.greenreport.it

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.